La Coppa d'Africa è della Costa d'Avorio: nel segno del destino e di H...
Close menu
Chiudi
Logo gdm
Logo gdm
logo
Ciao! Disabilita l'adblock per poter navigare correttamente e seguire tutte le novità di Gianluca Di Marzio
logo
Chiudi

Data: 11/02/2024 -

Le sette vite della Costa d'Avorio e la seconda di Haller

profile picture
profile picture
Terza vittoria della storia per 'Gli Elefanti' nel segno del destino e di Haller
Terza vittoria della storia per 'Gli Elefanti' nel segno del destino e di Haller

La Costa d'Avorio trionfa davanti ai propri tifosi: 2-1 alla Nigeria e terza Coppa d'Africa della storia per 'Gli Elefanti'. Dopo il vantaggio firmato Troost Ekong per le 'Super Aquile', nella ripresa è arrivato prima il pari di Frank Kessie e poi il gol vittoria di Sébastien Haller. Tenacia, perseveranza e destino. Dietro alla vittoria della Costa d'Avorio c'è un po' di tutto questo. Gli ottavi raggiunti da terza classificata, con in mezzo le dimissioni di Jean-Louis Gasset (ct a inizio edizione), la vittoria storica in rimonta contro il Senegal di Manè agli ottavi. Poi i protagonisti: i gol e le prestazioni di Kessiè, sempre in crescendo, ma soprattutto la rivalsa (e la rinascita) di Haller. Gol in semifinale e finale, i più pesanti. 

coppa_africa_screen_gpo.jpg

 

La Costa d'Avorio e Haller: nel segno della rinascita e della tenacia

C'è un prima e un dopo nella Coppa d'Africa della Costa d'Avorio. La partita inagurale gli elefanti la vincono contro la Guinea-Bissau, e fino a qui tutto bene. Poi arrivano la sconfitta contro la Nigeria e quella pesante (4-0) contro l'altra Guinea, quella Equatoriale. Tre punti in tre partite per la squadra che ospita il torneo. Delusione e contestazione tra i tifosi. E intanto il ct Jean-Louis Gasset si dimette. La situazione sembra precipitare, ma qui arriva il dopo. C'è il ripescaggio e la scelta 'interna' del ct Faé (allenatore dell'U23). Da lì inizia la storia e la rinascita della Costa d'Avorio. Gli ottavi superati ai rigori contro il Senegal. Poi i quarti vinti al fotofinish contro il Mali: il pari al 90' e il gol vittoria al 120'. Non ha fatto eccezione nemmeno la finale contro la Nigeria. 

haller-costa-avorio-getty-gpo-min.jpg

La copertina se la prende Sébastien Haller. Gli ivoriani vincono la semifinale grazie al suo gol decisivo contro il Congo. Poi, l'attaccante del Borussia Dortmund si ripete in finale con uno splendido tocco acrobatico su assist di uno scatenato Adingra. E pensare che il destino di Haller era appeso ad un filo, quando a luglio 2022 gli venne diagnosticato un tumore maligno ai testicoli. 

haller-borussia-dortmund-getty.jpg

Entuasimo e senso di liberazione: Haller in un anno e mezzo sconfigge il tumore e torna in campo nel gennaio 2023 con la maglia del Dortmund. Una seconda vita che si apre. Adesso Sébastien è l'eroe della sua nazionale. Abidjan si colora di arancione. Haller e la sua Costa d'Avorio: storia di rinascita, tenacia e vittoria.

A cura di Lorenzo Avagliano



Newsletter

Collegati alla nostra newsletter per ricevere sempre tutte le ultime novità!