Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Davide Lippi: "Caleranno i fatturati. Può risentirne anche il mercato"

| Calciomercato | Autore: Redazione

Anche Davide Lippi è alle prese con l'emergenza Coronavirus, che lo costringe all'estero considerata la totale assenza di voli per tornare in Italia: "Tutti i giorni parlo con la famiglia e con i miei calciatori. Poi faccio yoga, cerco un modo per non ingrassare", scherza a "Casa Di Marzio" in diretta Instagram: "Si cerca di spendere il tempo nel migliore dei modi - ha continuato - stamani per esempio mi sentivo con Giuntoli per tenermi aggiornato sulle condizioni dei miei assistiti. Siamo una grande famiglia e oggi l'ultima cosa che importa è quello di vendere i giocatori. Il tempo a disposizione lo uso per vedere i giocatori. Abbiamo idee e tante immagini su cui basarci. Cerchiamo di parlare sempre di calcio, è giusto che la vita vada avanti. Speriamo che lo sport possa iniziare il prima possibile. Intanto con i dirigenti si parla di cosa hanno bisogno per il futuro". 

"Ne risentirà anche il calciomercato"

Certo, impossibile fare finta di niente. Il danno economico per il mondo del calcio sarà rilevante, con tutte le conseguenze del caso: "Sarà tutto al ribasso, tutti noi dovremo fare il nostro dovere e renderci utili. Tutti dovremo fare degli sforzi, perché le società stanno perdendo dei soldi - ha continuato Lippi - ci sarà un calo dei fatturati, ne risentirà anche il calciomercato. Ma è una situazione del tutto nuova, nessuno sa con certezza cosa potrà succedere. In questo momento è veramente uno strazio, ma speriamo che si possa tornare a sorridere presto. 

LEGGI ANCHE - SERIE A VERSO SOSPENSIONE STIPENDI DI MARZO

Ribery GALLERY OVER.jpg

Già, il calciomercato. Una delle operazioni più importanti dell'ultima estate fu quella che ha portato a Firenze Ribery: "Un affare complesso, ma Pradè, Commisso, Barone e il giocatore l'hanno voluto fortemente. Una presentazione del genere al Franchi (QUI le foto) era tanto che non si vedeva e questo mi ha inorgoglito. Ha giocato poco fin qui, ma per quel poco che ha fatto vedere è stato strabiliante. Poi lui è un personaggio incredibile, di un'umiltà e semplicità uniche. Proposto anche ad altre squadre? Quando un campione così è in scadenza, è normale che altre squadre si possano avvicinare. Lo hanno fatto tante straniere, ma anche qualche italiana".

Sullo scambio Politano-Spinazzola...

Politano-Spinazzola collage GDM

Anche la sessione invernale, tuttavia, non è stata di certo noiosa per Davide Lippi, in prima linea per chiudere lo scambio Politano-Spinazzola fra Roma e Inter, poi saltato: "Però ho visto una grandissima reazione di due ragazzi sì giovani, ma già grandi professionisti. Sono stati messi alla prova, ho sorriso nel vedere la fiducia che hanno riposto nei confronti mei e e dei miei collaboratori. Mi sento ancora più legato ad entrambi dopo quanto successo. Quando è saltato tutto, eravamo in ufficio da me. E Spinazzola mi ha detto: 'Tranquillo, ora dimostrerò quanto valgo'

Chiellini capitano IMAGE.jpg

Chiosa finale sull'infortunio al crociato di Chiellini, che a inizio stagione - dopo la prima giornata vinta dalla Juve a Parma - si è trovato costretto a fermarsi per oltre sei mesi"Fu lui a caricare me dopo l'infortunio, lo fa spesso - ha svelato Lippi - E' una delle migliori persone che conosco, parliamo spesso a cena davanti ad un bicchiere di vino. In futuro lo vedo bene in ogni ruolo. A mio padre una volta chiesi in che cosa avrebbe visto bene Zidane dopo il ritiro e lui mi rispose che ovunque avrebbe fatto bene. Idem per Chiellini. Potrà essere un grande dirigente. Rinnovo con la Juve? Non è in discussione, vedrete che ci saranno presto delle novità". 

 

Condividi articolo su

Tag

Serie A

Potrebbe interessarti

Serie A