Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Empoli eSports, De Pierro: "Comincia la Serie B, vogliamo vincere"

| Esports | Autore: Alessandro Gardella

L'emergenza Coronavirus ha purtroppo messo in ginocchio il mondo dello sport, costringendolo a sospendere tutte le proprie competizioni. Ma in una situazione così complicata, c'è chi non si ferma, c'è chi va avanti. Si tratta del mondo eSports, che nella giornata di domani inaugurerà ufficialmente il primo storico campionato di Serie B. 20 le squadre coinvolte nel torneo che prenderà il nome BeSports e si svolgerà esclusivamente sul videogame Pes2020. Un'occasione per i tifosi, costretti a casa dalle restrizioni imposte dai Governi nazionali, per rimanere comunque al fianco della propria squadra del cuore. Determinazione e ambizione, sono questi i sentimenti che animano Mauro De Pierro, che, insieme ad Alessandro Impero, difenderà i colori dell'Empoli.

LEGGI ANCHE: SQUADRE, GIOCATORI: ECCO CHI HA INVESTITO NEGLI ESPORTS

De Pierro Empoli 2.jpg

Il grande esordio è ormai alle porte e Mauro ha raccontato le sue sensazioni a GianlucaDiMarzio.com, non nascondendo un po' di agitazione: "C'è un po' di tensione, nonostante partecipi a livello competitivo dal 2016. Sento positività da parte del club e mi aspetto un bel campionato, anche se a causa dell'emergenza Coronavirus non ci saranno le tappe negli stadi che erano state previste. Il torneo si disputerà interamente online e questo è un peccato, però proveremo lo stesso a fare bene". Messa da parte la tensione dell'esordio, però, De Pierro ha le idee chiare sulle ambizioni del suo team: "Il primo obiettivo è quello di arrivare nei primi 8 e qualificarsi per i play off. Vogliamo vincere il campionato, non sarà per niente facile perchè tutti i giocatori sono molto forti, ma siamo qui per arrivare in fondo".

LEGGI ANCHE: E-SERIE A, ECCO GIRONI E DATE

"Il mio amore per PES e per l'Inter"

De Pierro Empoli 3.jpg

Un legame, quello con i videogiochi e soprattutto con Pro Evolution Soccer, che per Mauro nasce sin dai suoi primi anni di vita: "Il mio percorso comincia alla fine degli anni '80 quando mio padre mi regalò la Nintendo. Essendo io un appassionato di calcio, ho cominciato a giocare con mio fratello al primo Iss Pro, che è l'antenato dell'attuale PES, e da allora sono rimasto fedele a questo gioco, senza mai passare alla concorrenza. La passione è aumentata di anno in anno fino a quando nel 2016 ho raggiunto la finale nazionale, entrando nei migliori 32 d'Italia. Nel 2017 e 2018 mi sono dovuto fermare per problemi familiari, ma nel 2019 ho ricominciato a giocare e quest'anno è arrivata questa importante proposta". Un'avventura, quella con il club toscano, che lo ha già portato nei primi mesi a misurarsi con club importantissimi: "Sono arrivato a Empoli grazie al team Esports Revolution, che mi ha selezionato per questa competizione. Sono molto contento di essere in questo club e nelle scorse settimane ho già affrontato Fiorentina, Sassuolo e Udinese. Qualche giorno fa ho battuto il Boavista, una grande soddisfazione in una gara a livello internazionale".

LEGGI ANCHE: ESPORTS, TUTTE LE COMPETIZIONI NAZIONALI E INTERNAZIONALI

Ronaldo Inter IMAGE.jpg

La testa per Mauro è a Empoli, ma il cuore è diviso in due colori: metà nero e metà azzurro per l'Inter, la sua squadra del cuore: "Sono interista sfegatato, sin dai tempi di Matthaus. Il mio idolo è senza dubbio Ronaldo il fenomeno, una sera l'ho incontrato per caso a Zurigo e stavo per svenire dall'emozione. Grazie a lui mi sono innamorato dell'Inter, ho seguito spesso le sue partite a San Siro e quando si è fatto male al ginocchio sono scoppiato a piangere". Il sogno sarebbe magari un giorno quello di vestire i colori nerazzurri, ma per il momento si gode la maglia dell'Empoli e il primo campionato nazionale di Serie B. Una manifestazione ufficiale che tutti i player aspettavano da anni: "L'obiettivo di questi campionati è anche quello di portare i giovani a fare conoscenze e confrontarsi con altre persone, invece di rimanere sempre chiusi nella propria stanza. Ti permettono di viaggiare, visitare luoghi e penso che il mondo eSports con la nascita di questi tornei faccia un gran passo in avanti anche dal punto di vista sociale". Le emozioni ci sono, la voglia di sognare pure. L'Empoli è pronto, non resta altro da fare che aspettare il fischio d'inizio: BeSports, si parte...

Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

Calciomercato

Serie A

Book GDM

Copyright 2014, 2020
Tutti i diritti sono riservati

Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano, Decreto nr.140 del 16/04/2014
Direttore Responsabile Gianluca Di Marzio, Editore G.D.M. Comunication S.r.l. - P.IVA 08591160968