Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Sub20, occhio a… Lincoln: il gemello di Vinicius che tira i rigori alla... Zaza

| Storie | Autore: Francesco Guerrieri

Veloce e forte spalle alla porta, con Vinicius hanno vinto il Sub17 e incantato tutti ai tempi del Flamengo. Oggi uno è già andato al Real, per l'altro servono 50 milioni

I movimenti di Lewandowski con la velocità di Robinho. Promette bene il ragazzo. Fenomeno? Forse. Per portarlo via dal Flamengo – intanto - bisogna pagare la clausola di 50 milioni fissata dopo il rinnovo del contratto fino al 2022.

Sono già tutti pazzi per il classe 2000 Lincoln Correa, gemello di Vinicius nel Flamengo. Se erano in giornata (e lo erano quasi sempre) regalavano magie. Chiedete al Vasco da Gama, che una volta ne ha presi dieci.

E come se non bastasse, i due hanno anche preso in giro gli avversari mimando il risultato alle telecamere. Un eccesso di euforia che papà Josimar non è riuscito a mandare giù: “Ho sempre cercato di insegnargli i valori dello sport, quella volta ha esagerato. Gliel’ho detto e l’ha capito. La sua carriera è la priorità, ecco perché ci siamo trasferiti”.

Originario di Espirito Santo, a Rio ci andava solo tre volte l’anno con viaggi organizzati dalla squadra di allora, il Feu Rosa, per fare amichevoli. Gli scout del Flamengo rimangono impressionati nella gara col Fluminense e gli fanno subito un provino. Anni? Dieci. Da quel giorno Rio diventa la sua città e il calcio la sua vita.

Nelle giovanili rossonere fa spesso e volentieri la differenza giocando sempre sotto età, sale in prima squadra per sostituire Guerrero squalificato per doping. Sliding door.

Bravo spalle alle porta, ma meglio quando la guarda. Devastante in velocità. Ad agosto ha segnato il primo gol tra i professionisti in Copa do Brasil contro il Gremio: tap-in e via la maglia per festeggiare. Ah, è anche rigorista. Con rincorsa stile Zaza a Euro 2016. Avete visto ieri? Piattone destro e portiere spiazzato.

Diciassette partite tra i grandi e l’allenatore delle giovanili Zé Ricardo che stravede per lui: “Dal primo momento ho pensato che fosse un giocatore dalle potenzialità incredibili”. Un anno fa l’aveva seguito il Milan (QUI i dettagli), poi non c’è stato più nulla.

Lincoln si è messo in vetrina con la maglia del Brasile durante l’ultimo Sub17 vinto insieme all’amico Vinicius. E’ un copia e incolla di quello che facevano al Flamengo. Samba e gol. Miglior attacco del torneo con 17 reti.

Stavolta Vinicius non c’è ma Lincoln ci riprova. Dal Sub17 al Sub20, con più esperienza e una clausola da 50 milioni. Un po’ Lewandowski un po’ Robinho, il Brasile mette in vetrina il suo gioiello.

[tweet id="1088909204289699840"][/tweet]

@francGuerrieri

Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato


L'editoriale
Redazione