Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Conceicao: "Sono laziale e domani voglio la vittoria con il Porto"

| News calcio | Autore: Redazione

Il passato non si dimentica, soprattutto se è colorato di biancoceleste. Sergio Conceicao nella conferenza stampa di presentazione di Roma-Porto lancia frecciate e rivendica il suo amore per la Lazio: "Non ci sono emozioni speciali nell’affrontare la Roma, è vero che quando vengo qui ho sempre ricordi speciali per il mio passato con la Lazio. Sono laziale e ed è sempre un'emozione ricordare quegli anni e incontrare e condividere con i tifosi della Lazio i momenti unici che abbiamo trascorso insieme". Totti il giorno del sorteggio ha espresso la sua felicità per aver pescato il Porto ed aver evitato i grandi club d'Europa, "forse Totti ha detto quella frase perchè ha un'antipatia nei miei confronti, - ammette senza nascondersi il portoghese - sicuramente qui a Roma ho vinto e tanto".




Il clima da derby c'è, è palpabile. La voglia di Conceicao di vincere contro la Roma anche per la sua Lazio è un sentimento non certo nascosto. Ma domani scenderanno in campo Roma e Porto: "l Porto affronterà come deve questa prova, vogliamo arrivare al nostro obiettivo indipendentemente dal mio passato. Siamo concentrati sulla partita di domani.L’anno scorso abbiamo incontrato il Liverpool, è stata un’esperienza importante. Saranno 180′ da giocare, dobbiamo essere forti ed esigenti sia nella strategia che nel gioco. Dobbiamo essere forti, consistenti come squadra, questo sarà importante per affrontare la Roma. Anche loro sono importanti, sono da considerare, è una partita importante: i migliori giocatori al mondo sono qui, il campionato italiano è esigente e dobbiamo essere all’altezza. Siamo pronti per la sfida di domani".



L'allenatore portoghese ha poi riservato complimenti particolari per Zaniolo: "È uno dei giocatori più importanti nell’attacco della Roma. È giovane, con molta qualità ma noi non guardiamo i singoli ma il collettivo. Lui è un giovane di grande valore. Roma-Fiorentina? Partite così sono casi isolati che capitano. Non può essere un esempio per noi".

Condividi articolo su

Calciomercato

Serie A