Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Pereyra: "Felice al Watford, momento super. Ma che ansia per Boca-River"

| News calcio | Autore: Redazione

Dal grande avvio di stagione con il Watford fino al suo River in finale di Libertadores, l'ex juventino si racconta ai microfoni di Sky Sport

La vita in Inghilterra, l'accento romano. Per 'El Tucu' Pereyra sono già cinque reti in stagione e una partenza super. "Abbiamo cominciato bene e soprattutto dal punto di vista personale sono contento. Ora bisogna sfruttare questo buon momento e continuare a lavorare" ha dichiarato il centrocampista a Sky Sport. Questo avvio di stagione è stato strepitoso. E non a caso si è ripreso l'Argentina dopo tre anni di assenza. "Tornare in Nazionale era il mio obiettivo, il prossimo sarà rimanerci, continuando a fare bene nel club".

In albiceleste troverà Lamela, suo compagno ai tempi del River. "Sarà bello giocare di nuovo con lui, siamo molto amici. Condividere momenti in un campo di calcio è qualcosa di speciale". Come speciale è il suo ricordo della Juve. "Ho visto Juve-Manchester, peccato. Ma i bianconeri sono in grande forma, ora con Cristiano hanno ancora più qualità: sicuramente faranno una grande stagione". Eppure, per Pereyra quest'estande si stava profilando un possibile futuro al Torino. "Se ne parlava sì, ma ho deciso di rimanere al Watford. A conti fatti una buona scelta: ora sto giocando bene e spero di continuare così. Il Chelsea su di me? Non ne so molto, ma le attenzioni di un grande club fanno sempre piacere".

Una battuta finale su Boca Juniors-River Plate, il superclasico che per la prima volta deciderà la Libertadores."Una partita che stiamo aspettando tutti, anch'io da tifoso ed ex River. Giocare il Superclasico è già di per sé un'emozione indescrivibile, ma questa sfida sarà diversa da tutte le altre", conclude Peryera...con qualche inflessione romanesca. "Sto con Okaka tutti i giorni, mi ha attaccato un po' di accento. L'importante è che non ho dimenticato l'italiano".

Condividi articolo su

Calciomercato

Serie A