Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Luka Romero: il "mini Messi" del Maiorca. A 15 anni è il più giovane debuttante della Liga

| Storie | Autore: Alessandro Gardella

Un soprannome che vuol dire tutto. "Mini Messi", lo chiamano in patria. Lui, Luka Romero, è nato a Durango, in Messico, 15 anni fa e si è trasferito in Spagna quando di anni ne aveva soltanto 11. Un paragone, quello con la Pulce, che ha bruciato tanti talenti del calcio sudamericano, ma che diventa quasi d'obbligo quando un ragazzo così giovane diventa il più giovane debuttante della storia della Liga.

LEGGI ANCHE: L'ANEDDOTO DI MORENO SU MESSI: "MI DISSE CHE NE AVREBBE FATTI 7"

Luka Romero GETTY

"Mai visto niente di simile"

"Non avevo mai visto nulla di simile da quando lavoro nel settore giovanile": è la voce di un allenatore delle giovanili del Maiorca, che preferisce non esporsi. D'altronde non si segnano 230 gol in 108 partite delle giovanili per caso. Il paragone con il sei volte vincitore del Pallone d'Oro, nasce da lì, da quell'estate del 2013. Ma a differenza di Messi, non sceglie il Barcellona. Romero, una volta ottenuto il passaporto spagnolo grazie alle origini del nonno, sceglie il Maiorca. E' proprio con questa maglia che due settimane fa è stato aggregato alla prima squadra in occasione della sfida sul campo del Villarreal. E oggi al Bernabeu contro il Real Madrid ha esordito in Liga: mai nessuno così giovane, a 15 anni e 219 giorni. Giovane ma già sui taccuini di tutti i top club europei. E presto deciderà il propio futuro, insieme al suo agente Fali Ramadani.

messi IMAGE.jpg

Messi nel cuore

Tre i passaporti in possesso del giovane, oltre a quello del suo Messico e quello che gli ha permesso di approdare nella Liga. In quale Nazionale giocare? Non serve chiederlo: quella argentino. Il confronto con Messi che si ripete. Già convocato anche in Under 17, diventa immediatamente un punto fermo dell'albiceleste Under 15. Classe 2004, Luka Romero è un classico numero 10, con grandissima tecnica e un dribbling in velocità che gli permette di saltare gli avversari con estrema facilità. Caratteristiche che ricordano qualcuno? Inutile dirlo, il suo idolo è sempre lui, Messi. Fin troppo facile capire a chi si ispiri il ragazzo quando scende in campo.

LEGGI ANCHE: INVASIONE "A PORTE CHIUSE", TIFOSO CHIEDE FOTO A MESSI

Romero 2.jpg

Gli elogi si sprecano, adesso è arrivata la prima grande occasione della sua pur brevissima carriera. Real Madrid-Maiorca è stata la prima volta di un nuovo campione. In attesa di trovarsi un giorno, magari al Camp Nou, magari di fronte all'eroe di sempre, magari di fronte a Lionel Messi.

Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

Calciomercato

Serie A

Book GDM

Copyright 2014, 2020
Tutti i diritti sono riservati

Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano, Decreto nr.140 del 16/04/2014
Direttore Responsabile Gianluca Di Marzio, Editore G.D.M. Comunication S.r.l. - P.IVA 08591160968