Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Origi decide il derby di Liverpool al 96': Klopp impazzisce

| News calcio | Autore: Redazione

Origi prolunga la maledizione dell’Everton nel derby di Liverpool e con un gol negli ultimissimi secondi della gara di Anfield regala la vittoria alla squadra di Klopp. Un finale clamoroso almeno quanto l’azione che ha portato al vantaggio dei Reds: Van Dijk svirgola dal limite dell’area una ribattuta della difesa dell’Everton, poi si gira verso la sua area imprecando per il modo in cui aveva colpito il pallone e senza nemmeno guardare come prosegue l’azione si allontana; ma la palla si stampa sulla parte alta della traversa e torna in campo, con Origi che ci mette la testa a 10 centimetri dalla linea di porta per segnare il gol che decide la partita tra l’incredulità generale.

Mani in aria, tutti a guardare il guardalinee e la Kop che esplode. Tutto regolare, anche Klopp impazzisce. L’allenatore tedesco si getta in campo con la sua ormai famosa corsa di gioia liberatoria, l’abbraccio ad Alisson a metà campo mentre l’arbitro non ha ancora fischiato la fine del match. Klopp torna così nella sua area tecnica e inizia ad abbracciare tutti, mentre il giocatore entrato dalla panchina e diventato eroe di giornata sembra non crederci nemmeno lui. Un’azione clamorosa e una gara fino a quel momento piuttosto bloccata che termina così tra l’incredulità generale e la gioia incontenibile dell’allenatore tedesco e di tutti i suoi ragazzi. Pickford va a chiedere scusa allo specchio dei tifosi dell’Everton, dopo aver litigato con il pallone il portiere non è riuscito ad allontanarlo dalla traversa permettendo così all’avversario di segnare da due passi.

[tweet id="1069294922979844102"][/tweet]

L’epilogo più rocambolesco possibile, un’altra beffa per l’Everton e un Liverpool che può tornare a festeggiare dopo il brutto ko di Parigi in Champions League. "Divock Origi, Divock Origi!!” urla Jürgen Klopp alla telecamera in mezzo al campo mentre i suoi giocatori si guardano ancora frastornati per la gioia dopo il fischio finale. L’allenatore indirizza le riprese verso il belga, protagonista inatteso di una gara già entrata nella storia del Liverpool per il suo finale a dir poco rocambolesco. Tre punti per i Reds ma soprattutto un’altra esultanza 'poco contenuta' di Klopp che ha fatto esplodere la sua felicità correndo come un matto in mezzo al campo per abbracciare il suo portiere, alla fine di una gara decisa fuori tempo massimo.



Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A