Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Fantacalcio, ecco Muriel: i consigli per l'asta di riparazione

Twitter: @acffiorentina

| Fantamania | Autore: Jonathan Manca

Nuovo attaccante per la Fiorentina di Pioli e per il fantacalcio. Luis Muriel torna in Italia dopo un anna e mezzo in Liga, vale la pena puntarci all'asta di riparazione?

Un nuovo acquisto per affiancare Simeone o per sostituirlo? Presto per dirlo, ma certamente Luis Muriel si ritaglierà il suo spazio nell'undici titolare della Fiorentina. Ma la vera domanda che si pongono i fantallenatori è: vale o no la pena puntarci al fantacalcio? Ve lo spieghiamo noi, come fatto con Paquetà. Cercheremo di elencarvi i pro e i contro di questo nuovo acquisto.

La carriera di Muriel è stata marchiata, agli inizi in Italia, da Serse Cosmi che lo paragonò a Ronaldo (il Fenomeno). Lui non ha mai dato troppo peso ai paragoni e ha pensato a se stesso e alla sua carriera. Un attaccante atipico che segna ma soprattutto fa segnare. Ha dovuto combattere con qualche infortunio di troppo nella sua carriera e una condizione fisica non sempre ottimale. Negli ultimi anni, in Italia, è riuscito a trovare una continuità di rendimento che un po' gli era mancata. Alla Sampdoria è esploso con Giampaolo e al fianco di un bomber nato come Fabio Quagliarella meritandosi, per tanto, la chiamata del Siviglia in Liga.

In Serie A vanta 165 presenze, 43 gol e 33 assist. Numeri normali, ma che non dicono tutto come Adriano Galliani ama sottolineare. Chi si ricorda bene di Muriel sa che davanti alla porta non è sempre implacabile, ma quando è in giornata è imprendibile: velocità. dribbling secco e un destro che butta giù le porte (già immaginiamo i fantallenatori sfregarsi le mani). Alla Sampdoria - come dicevamo - è esploso meritandosi anche la chiamata di un club prestigioso come il Siviglia. A Genova, Muriel, segna e fa segnare: 24 gol e 20 assist in 84 presenze. Torna in Italia, e al fantacalcio, dopo una parentesi in Liga fatta di alti e bassi: il picco la scorsa stagione chiusa con 7 gol e 2 assist.

Alla Fiorentina è tornato per Corvino, ma speriamo anche per il fantacalcio perché il Cholito segna, ma non con la regolarità degli ultimi anni e uno come lui potrebbe anche creare dei presupposti tattici diversi per Pioli che potrebbe sfruttare meglio gli inserimenti di Chiesa (essendo Muriel più un apri pista che un accentratore come Simeone).

Come gestire Muriel al fantacalcio?

La Gazzetta dello Sport per ora non ha ancora rivelato il ruolo e la quotazione, ma possiamo presupporre che sarà senza ombra di dubbio listato fra gli attaccanti e che la sua quotazione si aggirerà attorno ai 20/25 crediti. Un investimento che per chi non gioca al fantacalcio col metodo asta può rivelarsi interessante soprattutto se si punta ad avere nel proprio reparto avanzato sia Muriel che Simeone.

Perché Sì

Muriel probabilmente si ritaglierà il suo spazio nella Fiorentina. Si alternerà con Simeone e questo potrebbe giovare a entrambi e al fantacalcio: Simeone alla Fiorentina non ha mai avuto, davvero, una concorrenza importante nel suo ruolo e con l'arrivo del colombiano potrebbe trovare delle motivazioni in più per fare bene e meritarsi il posto nell'undici titolare di Pioli. Muriel, allo stesso tempo, potrebbe alternare periodi di gioco a qualche turno di riposo, data la sua predisposizione a qualche piccolo acciacco fisico.

Al fantacalcio questo passaggio di consegne gioverebbe quanto giova ai fantallenatori che hanno sia Milik che Mertens: i gol verrebbero scambiati equamente e anche la presenza in campo. Insomma, non va male a nessuno. Inoltre, per chi ha Chiesa in rosa potrebbe essere un'idea da non sottovalutare quella di accaparrarsi Muriel all'asta perché conoscendo la sua predisposizione all'assist e avendo qualità diverse a quelle di Simeone potrebbe creare più spazi al numero 25 viola con il quale potrebbe scambiarsi il favore di un assist o un gol.

Perché No

Non è reduce da un'ottima prima parte di stagione. Poche presenze e pochi gol. Alla Fiorentina cerca il rilancio e arriva più come scommessa da vincere. Al fantacalcio lascia molti dubbi sia questo aspetto che la condizione fisica non sempre al top e che ogni tanto lo costringe a fermarsi. Se state cercando un titolare fisso, e una garanzia di almeno 6/7 gol che possano aiutarvi a fare la differenza nel girone di ritorno, un po' di scetticismo c'è. Meglio puntarci come prima riserva e non fargli spazio nelle vostre fantarose liberando una slot svincolando un attaccante titolare e sicuro del posto o magari in un momento di appannamento.

Esempio: se avete Cutrone, che comunque bene o male gioca sempre, non vi conviene svincolarlo per fare spazio a lui. Piuttosto se avete sia Lasagna che Simeone liberate il primo per fargli spazio. Insomma, Muriel, come avrete capito, è un azzardo al fantacalcio, ma il suo acquisto all'asta può essere sensato se seguite queste semplici indicazioni.

Condividi articolo su

Calciomercato