Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Italia eSports, Lillo lancia la sfida: "All'Europeo per vincere"

| Esports | Autore: Alessandro Gardella

"Come l'Italia di Mancini, anche noi vogliamo vincere l'Europeo". Parola di Nicola Lillo, che rappresenterà la Nazionale azzurra a Uefa eEuro 2020 il prossimo 23 e 24 maggio. C'è un calcio che non si ferma (QUI il commento sulla prima parte del campionato BeSports) e se il mondo reale è stato costretto a rinviare le sfide europee all'anno prossimo, quello virtuale si appresta a vivere la sua più importante competizione a livello continentale.

Italia eSports 2.jpg

Due giorni di sfide senza sosta a Pes 2020: la voglia di giocare cresce, la tensione anche, come ha raccontato Nicola Lillo ai microfoni di Gianlucadimarzio.com: "Le sensazioni principali sono un misto di gioia e ansia. Da una parte c'è la felicità di indossare la maglia azzurra, dall'altra l'attesa trepidante per l'evento. C'è la consapevolezza di quanto è stato fatto finora, ma c'è la voglia di dimostrare di poter vincere l'Europeo. Mi sto allenando intensamente perchè anche nel settore eSports, l'Italia è una Nazionale molto ambiziosa".

LEGGI ANCHE: FUT, ARRIVANO I TEAMS OF THE SEASON: ECCO COME FUNZIONANO (VIDEO)
 
Si comincerà dalla fase a gironi, per poi arrivare a giocarsi tutto nelle semifinali (scopri QUI tutti gli accoppiamenti). Le avversarie da tenere d'occhio sono ben note e anche qui, le similitudini con il calcio giocato sono evidenti: "Il nostro primo avversario sarà la Danimarca. Successivamente, in caso di passaggio del turno, troveremo la vincente tra Turchia e Serbia. Quest'ultima è sicuramente l'avversario più ostico del nostro gruppo da 4 squadre, anche se bisognerà concentrarsi prima di tutto sui danesi, sulla carta più abbordabili. Facendo un quadro generale, tra le favorite troviamo sicuramente la Francia, che ha in rosa il Campione del Mondo, e l'Olanda. Altre squadre con ottimi giocatori sono Spagna e Germania, che si trovano insieme nel Girone A. A parte la Serbia, i valori del calcio reale si riflettono un po' anche nel mondo eSports".

Italia eSports 1.jpg

Lillo, che comporrà il team azzurro insieme a Rosario Accurso, Carmine Liuzzi e Alfonso Mereu, ha coronato il sogno di entrare a Coverciano dopo un lungo percorso: "Dopo tre anni di stop, grazie al mio team Exeed ho ripreso in mano Pes perchè l'occasione di andare in Nazionale era troppo importante. Ho superato una fase eliminatoria a Roma e poi sono arrivato al centro sportivo della Nazionale, dove ho superato un'ulteriore selezione con altri 15 ottimi players. Negli ultimi anni ho svolto l'attività di coach, ma vestire questa maglia è un'emozione troppo grande. Dovevo provarci assolutamente, e ci sono riuscito".

LEGGI ANCHE: MANCINI vs DI MARZIO, COM'E' ANDATA LA FINALE DELLA FONZIES CUP?

Adesso ad attenderlo ci sono gli Europei, una competizione che, per quanto virtuale, è stata comunque toccata dall'emergenza Coronavirus: "Ci saremmo dovuti affrontare a Wembley davanti a una cornice di pubblico incredibile, ma chiaramente è stato tutto annullato. Paradossalmente, però, questo periodo difficile per tutto il mondo ci ha aiutato a farci conoscere maggiormente anche da coloro i quali ci snobbavano. Non possiamo lamentarci del successo che stiamo riscuotendo ultimamente, tante persone ci scrivono e si informano sui nostri eventi e tutto questo fa molto piacere". L'Italia è pronta per questa avventura. E se per sostenere i ragazzi di Mancini all'Europeo bisognerà attendere ancora un anno, per spingere la Nazionale eSports basterà aspettare ancora solo qualche settimana. Sperando a breve di ritrovarci tutti in piazza a festeggiare una grande vittoria azzurra sul campo, che esso sia reale oppure virtuale.

Euro 2020 eSports.jpg

Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

Calciomercato

Serie A

Book GDM

Copyright 2014, 2020
Tutti i diritti sono riservati

Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano, Decreto nr.140 del 16/04/2014
Direttore Responsabile Gianluca Di Marzio, Editore G.D.M. Comunication S.r.l. - P.IVA 08591160968