Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

LIVE - Coronavirus, le news dal calcio estero

| News calcio | Autore: Redazione

LIVE - CORONAVIRUS, LE NOTIZIE DAL MONDO

LIVE - CORONAVIRUS, TUTTE LE NEWS SUL CALCIO IN ITALIA 

21:00 - Calcio olandese, il comunicato della federazione. Che i grandi eventi siano stati vietati fino all'1 settembre crea chiarezza. Entro quel termine non si giocherà a calcio a livello professionistico, anche senza pubblico. Di conseguenza, il consiglio federale intende non proseguire la stagione 2019/20. Sulla base della decisione presa dal governo oggi, la KVNB si consulterà con la UEFA, dopodiché la decisione verrà presa. Venerdì i club e le altri parti coinvolte si incontreranno per discutere le conseguenze.

19:30 - Olanda, stop al calcio professionistico fino al primo settembre. "Contromisure rigide, ma non possiamo evitarlo". A comunicarlo è il Primo ministro Mark Rutte: tutti gli eventi sportivi e non dei Paesi Bassi saranno sospesi almeno fino al prossimo 1 settembre. Non è contemplato nemmeno lo svolgimento a porte chiuse: sul futuro della Eredivisie si attende il comunicato della federcalcio locale, ma si va verso la conclusione della stagione sportiva 2019/20.

Ajax stadio

12.00 - Per la giornata di oggi è prevista la riunione in videoconferenza delle 55 federazioni affiliate UEFA. Giovedì, invece, si riunirà il comitato esecutivo. Come riporta Sky Sport UK, l'annullamento dei campionati senza l'approvazione della UEFA potrebbe impedire alle squadre di qualificarsi per Champions ed Europa League. 

11:30 - Il Real Madrid potrebbe cambiare momentaneamente casa. Secondo Marca, infatti, i blancos stanno pensando di giocare le sei partite interne fino al termine della stagione lontano dal “Santiago Bernabeu”. La formazione di Zidane potrebbe spostarsi allo stadio “Alfredo Di Stefano”, situato nel centro tecnico di Valdebebas, che solitamente è utilizzato dal Real Madrid Castilla, club di Segunda Division B.

Bernabeu.jpg

La scelta avrebbe un duplice risvolto, perché se da un lato consentirebbe di ridurre gli spostamenti di giocatori e staff, e conseguentemente i rischi di diffusione del contagio da Covid-19, dall’altro permetterebbe al Real di velocizzare i lavori di ristrutturazione del Bernabeu, la cui conclusione è prevista per l’ottobre 2022.

Il club di Florentino Perez ha già avuto l’ok per il trasferimento dalla Liga, ora attende quello dell’Uefa. Il “Di Stefano”, che ha già in dotazione due maxischermi, quattro cabine per i commentatori, e circa sessanta posti per la stampa, avrebbe bisogno di alcuni accorgimenti che riguarderebbero l’installazione del Var e delle telecamere di videosorveglianza. Eibar, Valencia, Maiorca, Getafe, Alaves e Villarreal, qualora La Liga dovesse arrivare al termine, sono pronte a sfidare il Real nella sua nuova, e provvisoria, casa.

stadio santiago bernabeu IMAGE.jpg

10.00 - La situazione in Corea del Sud si avvia alla normalità. Nella giornata di ieri solo nove nuovi contagi, di cui cinque provenienti dall'estero. Ecco perché la Federazione ha dato via libera alle squadre professionistiche di organizzare amichevoli a porte chiuse. Non c'è ancora una data per l'inizio della stagione, precedentemente previsto per il 29 febbraio. Per le amichevoli sarà consentito l'accesso solo a un numero limitato di media. 

 

Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

Calciomercato

Serie A

Book GDM

Copyright 2014, 2020
Tutti i diritti sono riservati

Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano, Decreto nr.140 del 16/04/2014
Direttore Responsabile Gianluca Di Marzio, Editore G.D.M. Comunication S.r.l. - P.IVA 08591160968