Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Da Volturara....all'Under 21, che favola Raoul Petretta: la nuova freccia di Di Biagio che vola a Basilea

| Storie | Autore: Carmine Simonetti

Un sogno che si sta avverando. Raoul Petretta in queste settimane sta toccando il cielo con un dito. Dopo la trafila nelle giovanili e l’esordio sul finire della scorsa stagione il terzino sinistro, in forza al Basilea, si sta ritagliando quest’anno uno spazio sempre maggiore. La maglia da titolare conquistata, l’esordio in Champions League e ora anche la chance di farsi conoscere dal grande pubblico nostrano. L'allenatore dell’Under 21, Gigi Di Biagio, ha infatti deciso di convocarlo per la sfida amichevole che gli azzurrini disputeranno a Frosinone il 14 novembre, contro la Russia. Tutto in poco, pochissimo tempo, fulmineo come uno dei suoi scatti che hanno convinto il commissario tecnico a convocarlo.

Petretta è nato a in Germania, a Rheinfelden, ma è di sangue italiano, avellinese per la precisione: papà Leo, infatti, è originario di Volturara Irpina, ma sua la famiglia è emigrata in Svizzera dopo il terremoto. Raoul quando può torna al suo paese, dove i suoi nonni gestivano un forno. Pochi giorni all'anno, spesso in estate, ma è quanto basta per non spezzare le radici che lo legano alla terra d'origine. E non è un caso che a Volturara tutti seguano con passione le gesta del giovane esterno. La gente del posto prova a seguire il Basilea in Champions e dopo la partita di esordio con il Benfica è arrivato pure il post di congratulazioni su Facebook.


Un orgoglio per tutti, il numero 28 del Basilea. Un ragazzo semplice, che non molto tempo fa sui social postava le foto di Vidal e Pirlo o e che ora potrebbe ritrovarseli di fronte da avversari. A proposito di ex centrocampisti della Juventus: il prossimo avversario di Raoul sarà un certo Paul Pogba, che con il suo Manchester United sfiderà il Basilea. Proprio in quei giorni è previsto il rientro del centrocampista francese, che si troverà di fronte proprio Petretta. Sarà Raoul vs Paul: una storia nella storia per il giovane mancino, che può giocare terzino in una difesa a 4 ma anche esterno in un 3-4-3 (come gli sta spesso capitando) o 3-5-2, con un buon piede sinistro con cui effettuare invitanti traversoni. Il 14 Novembre debutterà in Nazionale, dunque, con l'Under 21, esattamente un mese dopo dalla sua prima rete realizzata sul campo del Lugano, nel canton Ticino, il cantone italiano, guarda un po'. Paese che vai, usanze che trovi. Lo sanno bene a Volturara. E in Irpinia contro Russia e Manchester United, faranno tutti il tifo per Raoul Petretta.



(Foto- TagesWoche Bild: Steffen Schmidt/freshfocus)

Condividi articolo su

Calciomercato

Serie A