Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Mendes: "CR7 è il migliore della storia. Che coppia con Joao Felix"

| News calcio | Autore: Redazione

Jorge Mendes, procuratore portoghese (tra gli altri) di Cristiano Ronaldo, ha parlato del fuoriclasse bianconero e di altri suoi assistiti

 

[videoskysingle id=""564461" zoneid="8257" ]

 

Cristiano Ronaldo da una parte, Joao Felix dall'altra. Da un portoghese all'altro, nel segno di Jorge Mendes, procuratore di entrambi: il primo, CR7, con cinque Pallondi d'Oro alle spalle e a quasi 35 anni si è affermato come una delle principali star del calcio mondiale nell'ultimo decennio. Il secondo, classe 1999, ha tantissimo tempo dalla sua per provare a raggiungere i livelli del connazionale. "Insieme, potrebbero vincere un Mondiale", ha sentenziato Mendes, che nei mesi scorsi aveva addirittura incontrato la Juventus per provare a far sì che Felix crescesse in bianconero, al fianco appunto di Ronaldo.

Nelle scorse ore, in occasione dei Global Soccer Awards di Dubai, i tre portoghesi sono stati premiati come miglior giocatore - Ronaldo -, miglior giovane - Felix - e miglior procuratore del 2019. E proprio in quell'occasione, ai microfoni di SkySport, Mendes ha parlato dei suoi assistiti.

"RONALDO? PUO' SMETTERE QUANDO VUOLE"

Mendes.jpg

"Cristiano non può essere paragonato a nessuno, per me rimane una specie a sè, diversa dagli altri. Da ultratrentenne, ha fatto cose che gli altri non hanno mai fatto: i più giovani prendano esempio da lui. E' già a quota 9 gol in Italia, il campionato dove è più difficile segnare. Con la Juventus vuole vincere ancora tanto (e, in virtù di quanto detto da Paratici, non è da escludere che riesca a farlo, ndr), tra poco compirà 35 anni ma può giocare davvero fino a quando vorrà"

CR7 IN COPPIA CON JOAO FELIX

Joao Felix Atletico Madrid GETTY.jpg

Dall'esperienza di Ronaldo alla freschezza di Felix, Mendes si è sbilanciato anche sul destino della stellina dell'Atletico Madrid: "E' il giovane migliore del mondo, ha tutte le carte in regola per diventare un campione" . Eppure, in occasione della premiazione per il Pallone d'Oro 2019, Felix è finito alle spalle di un giovane "italiano". "L'esempio da cui prendere spunto è proprio Ronaldo - ha continuato Mendes -, Joao ne deve condividere determinazione e ambizione. Pensate, se vedessimo in campo il migliore della storia con il miglior giovane del momento: se Cristiano dovesse giocare altri 5-6 anni (come suggerito dallo stesso CR7, ndr...), vedere il portogallo campione del mondo non sarebbe poi impossibile..."

Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

Calciomercato

Serie A

Book GDM

Copyright 2014, 2020
Tutti i diritti sono riservati

Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano, Decreto nr.140 del 16/04/2014
Direttore Responsabile Gianluca Di Marzio, Editore G.D.M. Comunication S.r.l. - P.IVA 08591160968