Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Gomis, generazione di portieri: Maurice della Nocerina è il meno battuto d'Italia

| Storie | Autore: Matteo D'Aquila

Meglio salvare la porta dagli attacchi avversari o segnare gol a raffica facendo esultare compagni e tifosi? Dilemma non di semplicissima risoluzione, soprattutto per chi da bambino sogna di fare il calciatore. Nessun dubbio, invece, se di cognome fai Gomis. Questione di DNA, generazione di portieri. Tutti e tre i fratelli Gomis - il quarto, David, √® ancora troppo piccolo - hanno infatti deciso di indossare i guantoni e andare a difendere i pali. Il pi√Ļ grande, Lys (classe '89), lo fa in Serie C, alla Paganese, squadra con la quale dovr√† disputare i playout nel girone C. Il secondo, il classe '93 Alfred, √® il pi√Ļ famoso ed √® protagonista di un'ottima stagione in Serie A con la Spal, grazie alla quale sogna la convocazione della Nazionale del Senegal per i Mondiali di Russia. Il terzo, invece, continua a fare grandi prestazioni in Serie D ed ha ottenuto un record invidiabile: Maurice Gomis, della Nocerina, √® il portiere meno battuto d'Italia.

Proprio così, la squadra rossonera - terza classificata nel girone I di Serie D - con appena 20 reti subite è la migliore difesa dei quattro principali campionati italiani. Meglio della Juventus, che a due giornate dal termine dell'ennesimo campionato che si appresta a vincere ha già incassato 23 gol, e dell'Empoli dominatore in Serie B, che di reti ne ha prese addirittura 48. Meglio anche delle squadre che hanno vinto i tre gironi di Serie C, Livorno, Padova e Lecce, che hanno subìto rispettivamente 38, 27 e 30 reti. Numeri non casuali, merito soprattutto dell'importante organizzazione difensiva della Nocerina e del rendimento elevatissimo del 'piccolo' Gomis. Nelle 26 gare in cui è stato impiegato, infatti, il portiere classe '97 - cresciuto come i due fratelli maggiori nel settore giovanile del Torino - ha incassato soltanto 17 gol, mettendosi in mostra con parate decisive che non hanno lasciato indifferenti club di categorie superiori.

Tanto lavoro, voglia di migliorare e nessun segreto speciale per il gigante italo-senegalese, che ha nei suoi due fratelli-colleghi e nel piccolo David i pi√Ļ grandi fan. Rapporto strettissimo quello di Maurice con Lys e Alfred, chiamate costanti nel corso della settimana e consigli all'ordine del giorno. Un patto tra i tre fratelli, ognuno guarda le partite degli altri per poi avere un confronto e dare un giudizio finale. E tra gli aspetti positivi e quelli negativi che vengono sottolineati da ognuno, la crescita del giovane Gomis risulta visibile e costante. Gi√† protagonista nella passata stagione della vittoria del campionato di Serie D con il Cuneo, Maurice Gomis √® adesso atteso dai playoff con la Nocerina, ma intorno a lui si √® gi√† mossa qualcosa: "Siamo soddisfatti di quello che Maurice ha fatto in questa stagione - ha detto ai microfoni di GianlucaDiMarzio.com Daniele Sorintano, agente del portiere insieme a Jimmy Fontana - perch√© si √® confermato su livelli importanti dopo aver vinto l'anno scorso il campionato a Cuneo. Quest'anno ha fatto benissimo con la Nocerina, perdendo insieme alla sua squadra la possibilit√† di essere promosso in Serie C soltanto nelle ultime due partite. Ma il fatto di essere il portiere del club con la difesa meno battuta d'Italia ha fatto in modo che diverse societ√† professionistiche si siano interessate a lui. Ci sono trattative in corso, ma lui deve stare tranquillo". Il futuro √® tutto da scrivere, intanto il 'piccolo' Gomis si gode il record con la Nocerina e i consigli dei fratelli. Questione di DNA per i Gomis, una generazione di portieri.

Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A