Xhaka, Amdouni e non solo: la Svizzera a Euro 2024 per confermarsi
Close menu
Chiudi
Logo gdm
Logo gdm
logo
Ciao! Disabilita l'adblock per poter navigare correttamente e seguire tutte le novità di Gianluca Di Marzio
logo
Chiudi

Data: 05/04/2024 -

Xhaka, Amdouni e non solo: la Svizzera a Euro 2024 per confermarsi

profile picture
profile picture
Dalla solidità di Akanji ai gol di Amdouni: alla scoperta della Svizzera di Yakin
Dalla solidità di Akanji ai gol di Amdouni: alla scoperta della Svizzera di Yakin

'Ripartire da dove eravamo rimasti'. È questo il messaggio che la Svizzera di Murat Yakın lancia a Euro 2024. Granit Xhaka e compagni, dopo aver salutato Euro 2020 ai quarti di finale (miglior piazzamento della loro storia), sono pronti a ripetersi. E perché no, a migliorarsi. 
La nazionale elvetica ha ottenuto la qualificazione al prossimo Europeo grazie al secondo posto nel girone I di qualificazione, vinto poi dalla Romania. 

yakin_svizzera_agency.jpg

I protagonisti, da Sommer a Okafor: quanta Serie A

Sommer, il Bologna e quell'Italia-Svizzera costato un Mondiale agli azzurri. Sarà perché condividono quasi 800 km di frontiera. O magari per le relazioni bilaterali che tengono unite le due nazioni. Fatto sta che Svizzera e Italia hanno parecchio da condividere. A partire da chi, a Euro2024, indosserà la maglia degli elvetici. Su tutti Yann Sommer, portiere 35enne di proprietà dell'Inter. Con lui ci sarà il difensore del Torino Ricardo Rodriguez, e il 'milanista' Noah Okafor
Non solo Lombardia e Piemonte. Yakin potrà contare anche su tre 'bolognesi': da Remo Freuler a Michel Aebischer, passando per il 23enne Dan Ndoye. Ben sei, dunque, gli 'italiani' in cerca di un ruolo da protagonista a Euro2024. 
Bella l'Italia. Ma il resto della rosa? 

sommer_svizzera_agency.jpg

Con i suoi 188 cm di altezza, in difesa c'è Manuel Akanji: oltre 20 presenze in Premier League, quest'anno, con la maglia del Manchester City. A centrocampo, invece, ecco l'ex Juventus Denis Zakaria e il già citato Granit Xhaka. Il capitano - simbolo del Bayern Leverkusen - è anche il recordman di presenze con 123 partite giocate. 
Da tenere d'occhio Zeki Amdouni, talentuoso attaccante del Burnley. Ma anche l'esperienza di Fabian Schär e il carisma di Nico Elvedi. Tutte componenti che, se inserite nel giusto meccanismo, possono regalare parecchie sorprese.  

ndyoe_svizzera_agency.jpg

L'Italia, il Mondiale ed Euro 2024: ecco Yakin

A orchestrare questo insieme di talenti c'è Murat Yakın. È possibile che lo ricordiate con la maglia del Basilea. In caso contrario, ecco un breve riepilogo: dopo una carriera passata sui campi di calcio (chiusa nel 2006 con le oltre 100 presenze con la maglia rossoblu), si dedica ad allenare tra Russia e Svizzera. Fino al 2021. Quando assume l'incarico della panchina degli elvetici.
E se ve lo state chiedendo. Sì, il 5 settembre e il 12 novembre del 2021, sulla panchina della Svizzera c'era proprio Yakin. In quelle due occasioni, Sommer e compagni fermarono l'Italia, si qualificarono ai Mondiali in Qatar regalando una gioia al proprio paese. Che adesso, come tre anni fa, continua a credere nei propri eroi.

Probabile formazione.
(3-5-2) Sommer; Elvedi, Akanji Schär; Comert, Zakaria, Xhaka, Aebischer, Sierro; Ndoye, Amdouni. 

Tags: Europei



Newsletter

Collegati alla nostra newsletter per ricevere sempre tutte le ultime novità!