Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Neymar apre le porte agli inglesi: "Prima o poi bisogna giocare in Premier League"

Psg

| News calcio | Autore: Redazione

Durante un diretta sul suo canale Youtube, Neymar ha deciso di rispondere alle domande di alcuni suoi colleghi

E’ passato un anno e mezzo dal suo trasferimento al Paris Saint-Germain, che ne ha fatto il calciatore più pagato di sempre e, durante una diretta sul suo canale Youtube, Neymar ha deciso di rispondere alle domande di alcuni suoi colleghi. Tra queste, quella del difensore del Manchester City, Benjamin Mendy: circa un suo possibile passaggio in Premier League, Neymar ha sciolto alcuni interrogativi ammettendo il suo desiderio. "Non sappiamo che ne sarà del domani, ma di certo credo che ogni grande calciatore, prima o poi, debba misurarsi con un campionato come la Premier. Si tratta di un grande campionato, uno dei migliori al mondo". Così apre le porte e le speranze degli inglesi, anche se al club parigino è legato fino al 2022. Al tempo stesso si rivolge a Beckham e promette sul suo finale di carriera: "Quando avrò finito la mia esperienza nel calcio europeo, verrò a Miami, nella tua città e nella tua squadra. Sarà fatto".

A seguire Mendy ci pensa Gabriel Jesus, attaccante dei Citizens e compagno di nazionale di Neymar, che invita l’attaccante del PSG in una partita a FIFA contro di lui. "Ehi Gab, la sfida è accettata" risponde Neymar, testimonial d'eccellenza per FIFA 19, senza alcuna minima esitazione.

Con Messi e Suárez, Neymar ha formato la MSN, una vera cooperativa del gol che in tre anni ha segnato 364 reti. Proprio il suo ex compagno del Barcellona, Suárez, ha deciso di inviargli un video per scherzare sul suo cambio di look continuo: “Hey Gordol! Non lo so. Mi piace cambiare spesso e i capelli sono la prima cosa per poter fare qualcosa di nuovo. Lo so che adesso ti piacciono! Ma sai che sono un po’ pazzo e posso fare di tutto”.

Condividi articolo su

Tag

Psg

Calciomercato

Serie A