Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Nazionale, Costacurta: "Il problema del calcio italiano non sono gli stranieri. Il prossimo ct? Non escludiamo nessuno"

| News calcio | Autore: Redazione

La Federazione Italiana festeggia 120 anni, un anniversario importante per l'intero movimento calcistico azzurro che, dopo le ultime delusioni internazionali, prova a risalire la china. La qualificazione di Roma e Juventus ai quarti di Champions è già un passo importante, a cui adesso devono fare seguito quelli in ambito... azzurro. Presente alla cerimonia svolta questa mattina in Figc, Alessandro Costacurta ha parlato del momento della Federazione e del prossimo ct: "Siamo qui per festeggiare i 120 anni della Federazione, li festeggeremo con una serie di eventi che abbiamo già in programma nel corso dell'anno solare. Parliamo di una Federazione che ha un milione e trecentomila iscritti e vigila su 400.000 partite di ragazzi, già questo merita un ringraziamento. In questi 42 giorni abbiamo ascoltato e studiato, abbiamo trovato una struttura che ci ha dato una mano e nei prossimi giorni agiremo. Abbiamo capito quello che possiamo fare, adesso abbiamo raggiunto un equilibrio per prendere alcune importanti decisioni. Credo che si debba dare la possibilità ai giovani di crescere, il problema non sono gli stranieri. Gli allenatori che potrebbero arrivare sanno che sotto c’è materiale su cui lavorare, le nostre selezioni giovanili hanno raggiunto grandi risultati quindi la base c'è. Noi come commissari vorremmo dare qualche strumento in più per tornare in alto. Ora come ora non possiamo escludere nessuno dalla lista da cui uscirà il nome del prossimo ct, gli allenatori italiani sono bravi e li valuteremo con tranquillità".

Condividi articolo su

Tag

Nazionali

Calciomercato