Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Verona promosso, è Serie A! Festa al Manuzzi e boato dei tifosi al fischio finale

| News calcio | Autore: Edoardo Colombo

Il viaggio è appena iniziato. Ops, ricominciato. Adesso è festa, per davvero, perché il Verona è di nuovo in Serie A. Istinto, sentimento, cuore: contava solo lottare, regalando così un nuovo sogno ai più di 4200 tifosi corsi oggi al Manuzzi. Una carovana gialloblù. Tutti uniti, assieme, più forti degli imprevisti e delle code in autostrada. Trascinando per mano la squadra di Pecchia, brava nel raggiungere quella costanza di rendimento obbligatoria per il salto di categoria. Senza mai buttarsi giù, accettando i sorpassi e metabolizzando al meglio le sconfitte. Ma soprattutto lavorando in silenzio, anche in questi ultimi e magici minuti di B. Cercando da subito di valicare il muro di un Cesena più roccioso che mai. Aggrappandosi alle sponde di Pazzini, vero re di questo campionato. Affidandosi alle geometrie di Fossati e all'eleganza di Bessa.

Solo cose belle? No, a fare da contraltare ci pensano ansia e paura. Brividi scaturiti dai 2 gol del Frosinone contro la Pro Vercelli. Con il maxi schermo del Manuzzi a segnalare il pericolo in agguato. Risultato? Hellas in Serie A. Così è deciso. Merito degli scontri diretti a favore contro la squadra di Marino e di una mentalità perfetta. Sì, basta uno 0-0 colorato da belle trame e palle gol. Con la solita umiltà e un'immensa perseveranza. Perché oggi le parole è giusto che terminino con la lettera A. E ora il Verona leva la maglietta e indossa lo smoking. Bottiglia in mano, champagne stappato e maxi festa. Poi? Retromarcia dal Manuzzi, destinazione piazza Bra: ancora un ultimo viaggio con al collo quel pass meraviglioso. Si volA.

Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A