Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

"Partita pazzesca, vittoria pazzesca": il Cagliari è sempre più... Pavoloso

| Storie | Autore: Francesco Caruso

"Partita pazzesca, vittoria pazzesca". Ancora lui, Leonardo Pavoletti il cacciatore di streghe. Effetto "rosso" per l'ariete di Livorno, che quando vede il Benevento "incorna" fino all'ultimo minuto, o quasi: due gol su due partite a tempo scaduto, ieri decisivo anche al Vigorito. La vittoria al novantaseiesimo minuto dell'andata il ricordo più bello, più emozionante e più "pazzo" della stagione dei sardi, con Pavoletti che ha scacciato streghe e fantasmi in un colpo solo. Era la prima in casa per Diego Lopez in una Sardegna Arena che da fortino inespugnabile era diventato campo di conquista per tutti: il Cagliari arrivava da tre sconfitte consecutive con Sassuolo, Chievo e Genoa.


Il pareggio, su rigore, di Pietro Iemmello al novantaquattresimo minuto sembrava già aver dato una sentenza. Un minuto appena per far esplodere il "catino" rossoblù, con la specialità della casa: cross perfetto di Paolo Faragò, testa di Leonardo Pavoletti, estasi Cagliari. Un po' come la gara del Vigorito... Quando tutto sembrava perso ecco la testa del bomber rossoblù a pareggiare i conti al novantunesimo minuto. La disperazione che si trasforma in gioia e nuovamente in estasi al novantacinquesimo minuto. Pavoletti ancora protagonista, stavolta involontario: il cross di Nicolò Barella era per la sua testa...


Il bomber che fa emozionare, che lotta fino al novantesimo minuto, che dà inizio alle rimonte o le porta a termine: è successo anche con la Sampdoria lo scorso dodici dicembre. Leone indomabile, il Pavoloso le prende e le dà, protestando raramente e sempre con il sorriso: otto le reti in campionato. Fuori dal campo? Un ragazzo simpatico, alla mano, generoso e disponibilissimo con i tifosi. "Se ti dico che ti regalo la maglia te la regalo, tranquillo...": tutto vero, chiedere in giro per Genova, Cagliari, Napoli per credere. Come festeggiò il gol dell'andata? Con ironia, specchio del suo carattere solare: "Dopo il gol più bello della settimana e i 29 anni compiuti, beh, che dire, CR7 spostati! Si scherza...".


"Partita pazzesca, vittoria pazzesca" la frase per festeggiare i tre punti di ieri. Un bomber e un ragazzo d'oro, a Cagliari già lo amano: d'altronde lui è Pavoloso...

Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A