Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Montella furioso: “Che metro ha usato l'arbitro?”. E uscendo spacca un cartellone

| Ultime dai campi | Autore: Redazione

Ferito lievemente un inserviente. Le parole di Montella nel post partita: ‚ÄúAdesso dobbiamo unirci‚ÄĚ

Sesta sconfitta di fila per la Fiorentina, che deve arrendersi anche al Parma. Gli uomini di D'Aversa raggiungono la salvezza, mentre Chiesa e compagni sprofondano e si giocheranno la permanenza in Serie A nell'ultima giornata contro il Genoa al Franchi. Al termine del match del Tardini, Vincenzo Montella ha parlato così ai microfoni di Sky Sport"Non parlo mai degli arbitri, ma oggi non ho capito il suo metro di giudizio. A Simeone non ha fischiato un fallo, c'era fallo sul portiere in occasione della traversa, poi sul finale c'era uno spalla a spalla sul gioco aereo e ho perso la testa. Non l'ho capito, l'ho detto anche al quarto uomo: ora inizio a fare i nomi degli arbitri così come fanno loro quando sbaglio io".

Testa all'ultima partita, Montella detta la linea da seguire per arrivare preparati alla sfida: "Ci va tutto male in questo periodo, ma non dobbiamo fare vittimismo e pensare solo all'ultima partita contro il Genoa. Dobbiamo vincere a tutti i costi. Durante questa settimana non dovremo consumare energie per arrivare preparati alla sfida del Franchi".

L'allenatore della Fiorentina prosegue analizzando la partita disputata dai suoi: "Nel secondo tempo abbiamo giocato bene come contro il Milan. Salvezza col Genoa? Non dobbiamo pensare che sia tutto da buttare, giocando con la convinzione che si è vista oggi. Muriel? L'ho tenuto fuori perché mi aspettavo un Parma inizialmente chiuso e usare Muriel sul finale pensando si allargassero gli spazi".

Ultimi minuti che sono invece stati fatali alla sua Fiorentina. Al fischio finale Montella cede alla tensione, viene espulso e scaglia un pugno di rabbia ad un cartellone. La caduta dell'oggetto ha colpito un inserviente, rimasto lievemente ferito e poi prontamente medicato. Dal Tardini al Franchi, la Fiorentina ora ha una settimana di tempo per fare reset e salvare una stagione da incubo.

Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A