Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Milan, Pioli: "Meritavamo di vincere. Capiremo i nostri errori"

| News calcio | Autore: Redazione

Le parole dell'allenatore rossonero dopo il pareggio contro il Lecce

Compleanno amaro per Stefano Pioli, che nella partita d'esordio sulla panchina del Milan a San Siro viene raggiunto dal Lecce in pieno recupero. Finisce 2-2, un punto per parte. L'allenatore rossonero ha commentato la partita ai microfoni di Sky Sport: "Soffro un po' gli ex, sia Babacar che Calderoni. Nella nostra prestazione ci sono state cose positive. Non abbiamo ottenuto la vittoria per demeriti nostri. Dobbiamo migliorare le situazioni, abbiamo fatto giocate di buon livello. Dovevamo chiudere prima la partita, altrimenti poi succede quello che è successo". 

Sul momento della squadra ha aggiunto: "I giocatori del Milan sono consapevoli delle loro qualità e di vestire una maglia importante e prestigiosa. Sanno giudicare le situazioni, ma ci sarà modo per parlarne. In alcune situazioni abbiamo avuto qualità, in altre siamo stati troppo generosi. Purtroppo non abbiamo vinto una partita che meritavamo di vincere". 

Piatek Milan ok IMAGE.jpg

Riguardo alle cose da migliorare, Pioli ha commentato: "Alcune posizioni prese in possesso palla ci hanno dato delle buone soluzioni. Dobbiamo sempre attaccare, abbiamo giocatori che attaccano la profondità. Le strategie vanno di partita in partita, può essere che contro la Roma adotteremo altre soluzioni. E' importante che la squadra inizi ad acquisire principi e concetti. C'è tanto lavoro da fare, le qualità ci sono per fare bene". 

Un compleanno amaro, ma non del tutto per l'allenatore rossonero: "Il regalo più bello me l'aspettavo dalla partita in questa giornata. Lo spirito e l'interpretazione della gara ci sono stati. Questa gara ci servirà molto per capire i nostri errori". 

Pioli ha poi evidenziato gli errori della squadra sul gol di Calderoni: "Negli ultimi minuti abbiamo cambiato la squadra, avevamo preso qualche posizione diverse. Mancava poco, purtroppo non è servito. E' mancata attenzione e collaborazione sul gol finale. Potevamo chiudere prima quell'azione e saremmo stati qui a parlare di una vittoria e non di un pareggio che non dà merito alla prestazione della mia squadra". 

L'allenatore ha anche evidenziato gli aspetti positivi della prestazione: "Nella conferenza pre partita mi sono state chieste tante cose. Aspettavo il risultato di questa partita e ho visto tanti aspetti positivi. Dovevamo portare il risultato a casa. Se non hai avuto la determinazione, la partita si può vincere anche 2-1. Che sia un aspetto mentale o di concentrazione, la squadra ha fatto di tutto per vincere la partita. Quel poco fa la differenza. Bisognerà capire come risolvere le situazioni". 

pioli milan conferenza GDM.jpeg

Pioli ha poi concluso: "Sul rigore eravamo tutti sulla palla. Leao e Piatek potranno giocare insieme quando capirò meglio le loro caratteristiche. Le richieste che ho fatto alla squadra sono dispendiose per il nostro modo di giocare. Ho cambiato Leao perché a fine primo tempo il dottore mi aveva segnalato una contrattura. Anche Paquetà era meno brillante rispetto alla prima frazione. Le prossime partite sono importante". 

LEGGI ANCHE: Applausi a coprire i pensieri, occhi curiosi a tradire l’emozione: la prima di Ranieri

Condividi articolo su

Tag

Serie A, Milan

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A