Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Cagliari, Maran: "Juventus? Sono i più forti, uno stimolo enorme"

| Ultime dai campi | Autore: Francesco Caruso

Juventus-Cagliari, anticipo dell'undicesima giornata di serie A. Rolando Maran prepara la trasferta più insidiosa dell'anno nel momento migliore per i rossoblù: 2 vittorie e un pari a Firenze, 7 punti in 3 partite. L'ex allenatore del Chievo è consapevole dello stato di forma dei suoi e dell'entusiasmo che si è creato intorno alla squadra sarda. "Abbiamo preparato questo match nel migliore dei modi e dovremo fare la prestazione perfetta - attacca Maran durante la conferenza della vigilia - la nostra gente crede in noi e questo spirito dobbiamo portarlo a Torino. Dobbiamo affrontare i bianconeri con questo coraggio, spirito di sacrificio e volontà di fare risultato. La Juventus può passare momenti nei quali sembra in difficoltà ma non è così. Noi a differenza dell'Empoli li incontreremo dopo una settimana tipo e possiamo fare punti solo dando il massimo".

Location inusuale per l'appuntamento con i giornalisti, dal business center dell'aeroporto di Elmas Maran ribadisce il concetto: "Dobbiamo affrontarli con sfacciatagine e quando avremo palla dobbiamo sapere cosa fare: ci sono gli stimoli giusti. Incontriamo la squadra più forte in assoluto, ma dobbiamo cercare di fare risultato e crederci. Le difficoltà devono animarci ancora di più per cercare l'impresa. La Champions? Non sarà un vantaggio". Formazione già fatta, ma l'allenatore trentino fa 'melina': "Mi voglio portare fino in fondo la possibilità di scegliere, è un gruppo di ragazzi a cui devo questo. Mi porterò questi dubbi fino alla fine. Bisognerà correre con intelligenza, accompagnare lo spirito giusto".

Qualche giudizio sui fuoriclasse a disposizione di Allegri: "Ronaldo? E' da tanti anni che gioca a questi livelli e segna regolarmente. Dobbiamo limitare CR7 di squadra e non lasciargli spazio dove potrebbe far male. Bonucci e Chiellini? Sono difensori di grandissimo spessore e il fatto che fanno parte della Nazionale da anni è la testimonianza. Ciò tuttavia non significa che sia impossibile metterli in difficoltà. Avremo le nostre occasioni perché siamo bravi a crearle e dobbiamo sfruttarle al massimo". In chiusura di conferenza un messaggio per i fanta-allenatori: "Rigoristi? Cambio di volta in volta, la settimana scorsa era Joao".

Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A