Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Foggia, Stroppa: "Squadra incazzata, ma basta tanto così per uscirne"

| Ultime dai campi | Autore: Redazione

Più di quaranta minuti di conferenza stampa, nell’atipica vigilia del giovedì mattina. Quello che viene fuori dagli spogliatoi e che siede al tavolo è un allenatore carico a molla. Muore dalla voglia di invertire la rotta, di scrollarsi di dosso paure e ombre di questo avvio di campionato. La sconfitta di Empoli ha fatto riemergere i limiti del Foggia, facendolo scivolare fino al gradino più basso della classifica. "In settimana ho allenato una squadra incazzata. Quanto accaduto in questo primo segmento di stagione ha finalmente azionato quell'interruttore che abbiamo attivato solo a fasi alterne, sino a questo momento. Basta tanto così per venirne fuori, e se proprio dobbiamo guardare la classifica, lo facciamo per tirarci su le maniche. Per capire ancora di più che dobbiamo uscire vincitori da ogni dettaglio della partita, da ogni contrasto, da ogni episodio che fino a questo momento ci ha visti soccombere". Recupera Floriano il Foggia che s’appresta a sfidare il Perugia (domani sera, fischio d’inizio ore 20.30), ma rinuncia ancora ad Agnelli e Nicastro, oltre che al brasiliano Empereur. Potrebbe vedersi dal primo minuto Beretta (magari nella posizione di esterno), ma Stroppa rivendica la mentalità dei suoi, prescindendo dalle scelte che riguardano i singoli: “Vi prego di evidenziarlo nelle vostre analisi: questa squadra gioca come l’anno scorso, in casa e fuori. Fa la partita, vuole imporre il suo gioco, mentre io per primo temevo che l’impatto con la nuova categoria fosse più difficile. Se saremo bravi a far sì che il ci giri qualcosa a favore, poi ci togliamo delle soddisfazioni”.

A cura di Antonio Di Donna

Condividi articolo su

Tag

Foggia

Serie A