Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

'Bolliti a chi?' Quagliarella ma non solo, tutti i bomber Over 35 ancora 'on fire'

Foto Instagram Quagliarella

| Storie | Autore: Redazione

Forse non più esplosivi come un tempo, ma decisivi, questo si, probabilmente anche più di un tempo. Perchè nel calcio la freschezza conta quanto l'esperienza. E se a livello europeo ci sono già giovani capaci di guadagnarsi la scena sui palcoscenici più importanti, sono diversi i giocatori nati negli anni '80 che dicono ancora la loro. Potremmo dire che sono come il vino: più invecchiano, più diventano buoni (a segnare).

Per scovare il primo bomber over35 rimaniamo in casa nostra. A Genova, sponda Samp, c'è un ragazzo che continua a segnare. Stiamo parlando di Fabio Quagliarella, deus ex machina della squadra di Giampaolo. 17 gol e miglior stagione in carriera, per un giocatore che il 31 gennaio scorso ha spento le 35 candeline. Uno score che lo mantiene al terzo posto della classifica marcatori della nostra Serie A, dietro solo a Immobile e Icardi, e davanti a Mertens e Dybala, che hanno rispettivamente 5 e 11 anni in meno di lui.

Nessuno in Europa come il 'Quaglia'. Tra gli over35 solo il centravanti di Castellamare di Stabia ha raggiunto la doppia cifra di realizzazioni. Il primo dei suoi inseguitori è Mbaye Leye, attaccante del KAS Eupen, squadra che milita nel massimo campionato belga. Il senegalese, 36 anni il prossimo 1° dicembre, è fermo a quota 9 gol. A completare il podio degli attempati troviamo Artiz Aduriz. Il sempreverde basco, che ha festeggiato ieri il compleanno numero 37, è alla settima stagione con la maglia dell'Athletic Bilbao, con cui ha segnato 8 gol nell'attuale Liga.

Ai piedi del podio c'è una vecchia conoscenza del calcio italiano, e non solo. 6 reti in 15 partite con l'Antalyaspor valgono a Samuel Eto'o il quarto posto in questa classifica, con la carta d'identità che gli ricorda che il prossimo 10 marzo saranno 37 le primavere sulle spalle. Dobbiamo arrivare alla posizione numero 5 per trovare un giocatore abituato a stare lontano dalla porta. Parliamo di Naldo, difensore dello Schalke 04 da sempre col vizio del gol, che alla veneranda età di 35 anni, è riuscito a realizzare 5 gol in questa Bundesliga. Stesso bottino che può vantare l'attaccante del Getafe Jorge Molina, che conferma come anche nei ritmi alti del campionato spagnolo ci sia spazio per i centravanti che alla rapidità prediligono la freddezza.

A chiudere la top10 troviamo un gruppo di giocatori a quota 4 reti: Luis Garcia, compagno di reparto di Mbaye Leye al KAS Eupen; Timofey Kalachev del Rostov, l'ex esterno della Fiorentina Joaquin, che sta vivendo una seconda giovinezza in maglia Betis, sempre in Liga; Rodrigo Palacio, che con la maglia del Bologna ha esultato già 5 volte nel corso di quest'anno. Non possiamo dimenticarci di Emre Belozoglu, che a 37 anni è il leader dell'Istanbul Basaksehir con 3 gol, gli stessi di due veterani della Premier League come Peter Crouch e Germain Defoe, ancora capaci di dire la loro con le maglie di Stoke City e Bouremouth.

Esperienza e caparbietà, uniti ad una forma fisica invidiabile. Queste le chiavi per ottenere l'eterna giovinezza nel mondo del pallone. Perchè se i vari Mbappè, Gabriel Jesus e altri 20enni scalpitano, questi over35 non ne vogliono sapere di cedere il passo. Il tempo passa per tutti, inutile nascondersi. Anzi, meglio godersi il momento. E poi si sa: a una certa età è proprio difficile togliersi certi vizi. Perfino quello di segnare...


a cura di Federico Rana

Condividi articolo su

Serie A