Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Udinese, da stellina del Vasco da Gama a pilastro di Stramaccioni: prima rete in Serie A per Allan

| News calcio | Autore: Francesco Caruso

Ci sono giocatori che ricoprono un ruolo "ingrato". Chilometri su chilometri macinati ad ogni partita, match finiti spesso con i crampi per la fatica e più di qualche chilo perso. Eppure i meriti e le copertine se li prendono quasi sempre gli altri, chi la butta dentro, chi compie la parata decisiva, chi annulla in marcatura il fenomeno di turno. "Una vita da mediano, da chi segna sempre poco" : questo è il caso di Allan, centrocampista tuttofare dell'Udinese. Ieri, contro il Cagliari, il brasiliano ha segnato la sua prima rete in Serie A, dopo 87 presenze. Tante partite a ringhiare sulle caviglie dei giocatori avversari per cercare di recuperare palloni, tackle e pressing il suo pane quotidiano. Ma anche assist ai compagni, ben 9 in queste due stagioni e mezzo. La tecnica non gli manca, ma Allan è un generoso e alla giocata fine a se stessa preferisce il gioco di squadra. Correre, correre, correre anche per i compagni. Nonostante il ruolo ricoperto è un giocatore molto corretto. Da quando gioca in Italia, tra coppe e campionato, mai un'espulsione diretta. Di "botte" ne rifila e ne prende, ma non nega mai una stretta di mano ai colleghi, spesso accompagnata da un sorriso. Altra caratteristica molto importante del brasiliano è la capacità di ricoprire più ruoli a centrocampo: regista, mezzala, esterno. Ovunque venga collocato il suo rendimento è altissimo: quinto centrocampista del nostro campionato per numero di palle recuperate. A livello di nazionale poi, Allan ha vinto il campionato mondiale Under-20 del 2011, il quinto per la "Seleção". Per lui 5 presenze. Allan si forma calcisticamente nelle giovanili del Madureira per poi passare al Vasco da Gama che lo lancia ad appena 16 anni. 71 le presenze totali, con un gol, il primo in carriera, in Copa Sudamericana, competizione giocata da protagonista. Il Vasco, per problemi finanziari e tra le proteste dei tifosi, lo cede all'Udinese per 3 milioni di euro. Titolare inamovibile del centrocampo bianconero, totalizza anche quattro presenze nelle Coppe Europee più sette in coppa Italia con un gol. Ieri il primo in Serie A, fatto alla sua maniera: palla rubata, percussione solitaria e legnata sul secondo palo. Ma Allan era tutt'altro che felice, anzi. La prima cosa a cui ha pensato è stato scusarsi con i sostenitori per la mancata vittoria e per la palla persa negli ultimi minuti. Una vita da mediano, sempre e comunque.
Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A