Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Tu chiamale se vuoi... occasioni! Juan Sanchez Mino

| Calciomercato | Autore: Gianluca Di Marzio

Juan Sanchez Mino: Il ‘tuttofare’ del Boca, dal passaporto comunitario La Scheda
Nome Completo: Juan Manuel Sánchez Miño
Squadra: Boca Juniors
Età: 23 (01/01/1990)
Ruolo: Terzino/Centrocampista sinistro
Nazionalità: Argentina, Spagnola
Altezza (m): 1.77
Peso (kg): 73
Piede: sinistro
Ultima Stagione: 23 pres., 1 gol
Valutazione (euro): 3mln
Scadenza contratto: 30/06/2014
Procuratore/Agenzia: Nessuno (famiglia)
  John Galsworthy diceva che il valore di un sentimento è la somma dei sacrifici che si è disposti a fare per esso; nella carriera di Juan Sánchez Miño, questa somma è parecchio elevata.  Il sentimento? La “camiseta” del suo club preferito, il Boca Juniors.   Nasce ventitré anni fa, nel quartiere di Saavedra a Buenos Aires. Nel ‘95 comincia a dare i primi calci al pallone, giocando proprio per il Club Juventud di Saavedra, dove vi resterà fino al 2001. Viene notato da Ramón Maddoni, uno dei più grandi osservatori giovanili del Sud America (Gago, Tevez e Riquelme sono solo alcune delle sue magnifiche scoperte), che decide di consigliarlo al Boca Juniors. Debutta in prima squadra il 5 dicembre del 2010, ma la strada è ancora in salita e dovrà aspettare ben due anni per il suo primo gol in maglia gialloblù; nella trasferta contro il San Lorenzo batte il portiere dei padroni di casa grazie ad una rasoiata da fuori area, a incrociare l’angolino basso. Gioca poco complessivamente, è praticamente fatta per il suo trasferimento in prestito all’Unión de Santa Fe nell’estate del 2011, ma decide di continuare a crescere con la squadra che ha sempre tifato. Per via degli infortuni e della concorrenza con il più esperto Clemente Rodríguez (a cui, tra l’altro, viene paragonato in patria), è sceso in campo solo 23 volte la scorsa stagione. Ciononostante, gioca abbastanza da attirare l’attenzione del Metalist (che arriva ad offrire fino a 7mln), ma anche di Juve, Inter e Napoli. Ora, a 23 anni, il peggio è alle spalle e Sánchez Miño sembra essere finalmente diventato un punto fisso della squadra. Titolare nello scacchiere del vecchio Carlos Bianchi e in campo assieme al suo storico idolo Riquelme, ha giocato finora tutte e 13 le partite di campionato segnando una rete e fornendo due assist.   Sotto costante osservazione dal ct della Selección Alejandro Sabella, Sánchez Miño è un jolly di centrocampo  dalla buona tecnica e dotato di un mancino molto delicato che gli permette di giocare anche come “volante”, davanti alla difesa. Buono in fase di copertura, non delude neanche in fase di spinta, dove riesce ad abbinare qualità e quantità. Un grande lavoratore e solido mentalmente, è diventato quest’anno uno dei leader (dicono sia molto rispettato dalla squadra e che parli poco di se stesso) del Boca sebbene sia ancora molto giovane. Nonostante questo, non ha ancora un ruolo ben definito in campo: troppo poco agile per fare l’ala e “leggero” per fare il terzino (viene soprannominato scherzosamente “el Gordo”, per il suo fisico mingherlino), la nuova posizione d’intermedio sinistro nel centrocampo a rombo degli Xeneizes sembra essere quella ideale.   E’ un’occasione perché… Può essere preso a parametro zero, dato che ha il contratto in scadenza nel 2014 (oltre al passaporto comunitario). Non una stella, ma un ottimo comprimario, giovane e in grado di ricoprire più ruoli. Inoltre, in aggiunta alle sue ottime doti tecniche, ha già la mentalità da grande giocatore; non è mai stato espulso in carriera, neanche per doppia ammonizione. Il Pagellone
Passaggi 8
Colpi di testa e elevazione 6,5
Contrasti 6,5
Velocità 7,5
Dribbling e fantasia 8
Tiro 7,5
Forza ed equilibrio 7,5
    [LINK VIDEO] http://www.youtube.com/watch?v=Ot-k2MY8VQI Rocco Tedesco (TWITTER - rocco_tedesco) Bio Rocco Tedesco è nato a Roma il 14 gennaio 1994 e vive a Londra, dove è studente di Sport Management alla Brunel University. Ha già collaborato con squadre professionistiche di calcio e basket, stilando rapporti su giocatori per l’A.C. Siena e l’Acea Virtus Roma, con il sogno di poter diventare, un giorno, direttore sportivo…  
Condividi articolo su

Tag

Calciomercato

Serie A