Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Tu chiamale se vuoi... occasioni! COLIN COOSEMANS

| News calcio | Autore: Redazione

Il “magnete” di Gand per i botti di fine mercato
Nome Completo: Colin Coosemans
Squadra: KV Mechelen
Età: 23 (03/08/1992)
Ruolo: Portiere
Nazionalità: Belga
Altezza (m): 1,86
Peso (kg): 83
Piede: destro
Ultima Stagione: 22 pres., 37 gol subiti
Valutazione (euro): 1mln
Scadenza contratto: 30/06/2018
Procuratore/Agenzia: Philippe Coosemans
  Si può essere occasione di calciomercato dopo aver appena cambiato squadra? Assolutamente sì, nel caso di Colin Coosemans, che rappresenta un ottimo colpo in prospettiva per diverse squadre italiane. In effetti, il ventitreenne portiere belga, attualmente in forza al KV Mechelen, potrebbe essere incentivato a partire senza essere mai sceso ufficialmente in campo, dato che il suo club ha da poco rimpatriato l'ex Bari, Torino e Catania Gillet. Trascorrere una stagione in panchina sarebbe amaro e paradossale per Coosemans, che soltanto fino a pochi mesi fa era stato il ‘numero 1’ titolare della nazionale U21 belga, in cui militavano talenti del calibro di Carrasco, Mpoku e Thorgan Hazard. Colin si affaccia al mondo del pallone giovanissimo - a soli sei anni - tra le fila del VSV Gent. Nonostante abbia ancora tutta la carriera di fronte a se, Coosemans ha già disputato oltre 120 partite da professionista, di cui una decina nelle competizioni europee. Il suo esordio assoluto avvenne a 18 anni con la maglia del Club Brugge, subentrando nel corso di una partita di Europa League contro gli spagnoli del Villarreal. Con la casacca nero-blu, Coosemans gioca due stagioni, collezionando 42 presenze complessive e mantenendo la porta inviolata in ben 17 occasioni, tanto da guadagnarsi il soprannome di “magnete”. All'inizio della stagione 2012/13, viene mandato in prestito al Waasland-Beveren per poter giocare con più continuità e,in seguito ad un’ottima annata, la formazione delle Fiandre Orientali lo acquisisce a titolo definitivo. A Beveren, Coosemans gioca complessivamente tre stagioni, risultando uno dei giocatori decisivi nelle altrettante salvezze centrate dalla stessa squadra che anni fa lanciò talenti del calibro di Gervinho e Yaya Touré. Nel luglio scorso, svincolato, firma un triennale con il KV Mechelen, formazione con ambizioni europee dove avrebbe dovuto essere il titolare, almeno fino all'arrivo a sorpresa di Jean-François Gillet. Coosemans è un portiere molto reattivo fra i pali e nelle uscite. Per il suo ruolo non è un gigante (1,86), ma è tuttavia dotato di un’ottima struttura muscolare, che gli conferisce grande esplosività nella parata. Coosemans possiede anche un discreto piede e quando può contribuisce all'avvio delle azioni della propria squadra. Un altro punto di forza del portiere belga è la sua capacità di leggere il gioco, intuendo spesso e volentieri il momento giusto per lasciare i pali e anticipare l'attaccante lanciato a rete. E’ un’occasione perché… Secondo i media belgi, il ragazzo sogna di giocare in Italia, paese natale della sua attuale compagna. Inoltre, Coosemans non avrebbe problemi di ambientamento, dato che parla perfettamente italiano, avendolo studiato all'università. E proprio in Serie A, fu osservato in passato anche da Parma e Roma, con Walter Sabatini pronto ad offrirgli un ruolo iniziale da terzo portiere, dopo che rimase letteralmente stregato dalla sue prestazioni in nazionale U21. Oggi, le carte in tavola sono cambiate: il Mechelen non vorrebbe cederlo, ma la giusta offerta e la volontà del ragazzo potrebbero mutare l’attuale situazione da qui alla chiusura del mercato… Il Pagellone
Uscite 8
Precisione rinvii 7,5
Agilità 7,5
Presa 7
Riflessi 8
1 vs 1 8
Comunicazione 8,5
Staff - Rocco Tedesco (Twitter - rocco_tedesco) e Jacopo Grassi (@jgrassi87) [embed]https://www.youtube.com/watch?v=X54YEcZsgeA[/embed]
Condividi articolo su

Calciomercato

Serie A