Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Scadenza 2016, che occasioni: non solo Handanovic, la top 11 in Italia e all'estero. Rinnovo o cessione?

| News calcio | Autore: Guglielmo Cannavale

Ormai di giocatori in scadenza nel 2015 ne sono rimasti pochi, meglio pensare già a chi è in scadenza tra un anno, nel 2016. Sono le situazioni più intricate del calciomercato: rinnovo subito, altrimenti cessione in estate. Le società non vogliono perdere i giocatori a parametro zero, per questo sono situazioni da valutare molto attentamente e possono essere occasioni vere, perché i prezzi si abbassano. Sono anche rinnovi importanti, soprattutto quelli che riguardano i giocatori di prima fascia come questi. De Gea; Ivanovic, Miranda, Pepe, Alex Sandro; Gundogan, Schweinsteiger, Sneijder; Walcott, Ibrahimovic, Pedro. Per De Gea è possibile un trasferimento al Real Madrid, anche Alex Sandro, Gundogan e Pedro potrebbero partire. Più facile il rinnovo per Pepe, mentre per Schweinsteiger si parla di futuro in America. Ci sono anche giocatori importanti come Lavezzi, Thiago Motta (possibile un ritorno all'Inter), Sneijder e Van Persie, che potrebbero interessare l’Italia. Se questi sono gli undici più forti con il contratto in scadenza nel 2016, ci sono anche diverse occasioni, giocatori probabilmente più facili da raggiungere. Begovic, Cedric, N’Koulou, Vertonghen, Clyne; Rafinha, Vilhena, Parejo; Mirallas, Kokorin, Feghouli. Begovic è un ottimo portiere e potrebbe cambiare aria, Cech quasi sicuramente lascerà il Chelsea. I terzini Cedric e Clyne sono pronti per il grande salto in una big già quest’estate. N’Koulou è seguito da diverso tempo dalle italiane, Vertonghen è un centrale importante. Vilhena è uno dei migliori giovani olandesi, Parejo ha fatto una stagione straordinaria al Valencia, così come Feghouli. Rafinha Alcantara è giovane e potrebbe trovare poco spazio al Barcellona. Mirallas potrebbe lasciare l’Everton per una nuova avventura, ha segnato 11 gol in stagione ed è maturato molto. Kokorin invece potrebbe lasciare la Russia, così come Musa. C’è anche Castaignos che ha segnato 14 gol, ha ancora 22 anni. E in difesa ci sono anche Phil Jones, Skrtel, Hector Moreno, Matip e Van der Wiel, a centrocampo Huddlestone, Banega, Piatti e Grenier. In attacco Austin, Caicedo e gli esterni Yarmolenko, Carrillo e Boetius. Occhio anche ai giovani, perché ce ne sono diversi: il giovanissimo Ould-Chick del Twente, classe ’97. Poi il turco Enes Ünal, Andrija Zivkovic del Partizan, Lucas Romero del Velez, Vadillo del Betis, Benzia del Lione, Roberts del Fulham, Kishna dell’Ajax. Capitolo Serie A, anche qui ci sono diverse situazioni da monitorare. Handanovic; Widmer, Tomovic, Radu, De Sciglio; Ekdal, Allan, Marchisio; Bernardeschi; Tevez, Palacio. La situazione di Handanovic è tra le più importanti, ma lo sloveno negli ultimi giorni si è avvicinato al rinnovo. Widmer ha fatto bene all’Udinese ed è seguito dalle più importanti squadre in Italia, stesso discorso per Allan. Ekdal andrà sicuramente via dal Cagliari, lo vogliono in Serie A e all’estero. Per Marchisio nessun problema, il rinnovo sembra una formalità. Bernardeschi, così come Babacar, è un nodo per la Fiorentina, che non vuole perderli perché sono due talenti. La situazione di Tevez è nota, ha il contratto in scadenza nel 2016 e vuole chiudere la carriera al Boca Juniors. C’è anche Okaka, che non sembra intenzionato a rinnovare, al contrario di Paloschi. Napoli, Inter e Milan dovranno gestire le situazioni di Inler, Nagatomo e Montolivo, mentre la Juve ha anche Caceres in scadenza tra un anno, la Lazio invece Marchetti e la Fiorentina Mati Fernandez. Buone occasioni per il mercato, se non rinnovano, possono essere Hysaj e Kucka.
Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A