Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Mondial Story: primo titolo mondiale dei "Bleus" a Francia '98, quattro anni dopo protagonisti il "Fenomeno" Ronaldo e l'arbitro Moreno

| News calcio | Autore: Redazione

La sedicesima edizione del campionato mondiale di calcio si gioca in Francia dal 10 giugno al 12 luglio del 1998, primo mondiale disputato a 32 squadre e a vedere introdotta la regola del golden goal ai tempi supplementari. Quello di Francia '98 √® anche il mondiale del capocannoniere della sorpresa Croazia Davor ҆uker, dell'uomo finale Zinedine Zidane, del giovanissimo talento inglese Michael Owen e del "Fenomeno"¬†verdeoro Luis Nazario da Lima Ronaldo, campione-spettatore a USA '94, protagonista in Francia dentro e fuori dal campo, con quattro reti e il malore che lo coglie in albergo la notte prima della finalissima contro i bleus. Ad ospitare il torneo da Parigi (Parco dei Principi) a Marsiglia (Stade V√©lodrome) dieci citt√† per altrettanti stadi, in campo Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Francia, Germania, Inghilterra, Italia, Jugoslavia, Norvegia, Paesi Bassi, Romania, Scozia, Spagna, Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Paraguay, Camerun, Marocco, Nigeria, Sudafrica, Tunisia, Arabia Saudita, Corea del Sud, Giappone, Iran, Giamaica, Messico e Stati Uniti. Le chemin amer de l'Italie - nel gruppo B con Cile, Camerun e Austria gli azzurri con 1 pareggio e 2 vittorie chiudono in testa al girone con lo score di 7 punti. Mentre tra Baggio e Del Piero √® staffetta, Christian "Bobo" Vieri trascina i ragazzi di Cesare Maldini agli ottavi con la Norvegia, suo anche il gol agli scandinavi che porta ai quarti con i padroni di casa. Come negli States, fatali agli azzurri i rigori dopo il pareggio a reti inviolate alla fine dei tempi supplementari. Apre Zidane, risponde Baggio. Sbagliano Lizarazu e Albertini. Realizzano nell'ordine Trezeguet, Costacurta, Henry, Vieri e Blanc. Francia avanti per 3-2, speranze azzurre sul destro di "Gigi" Di Biagio, traversa. Italia eliminata, padroni di casa che volano in semifinale (vinta) con la Croazia, in finale con il Brasile una doppietta di Zidane e un gol di Petit regalano il primo titolo mondiale ai francesi. Quello andato in scena dal 31 maggio al 30 giugno del 2002 in Giappone e in Corea del Sud √® stato il primo mondiale ad essere disputato nel continente asiatico e ad essere diviso tra due paesi. Venti gli impianti sportivi e le citt√† che hanno ospitato la 17¬™ edizione del torneo, dal "Seoul World Cup Stadium" di Seul al "Nagai Stadium" di ŇĆsaka. A contendersi la finalissima Belgio, Croazia, Danimarca, Francia, Germania, Inghilterra, Irlanda, Italia, Polonia, Portogallo, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Turchia, Argentina, Brasile, Ecuador, Paraguay, Uruguay, Camerun, Nigeria, Senegal, Sudafrica, Tunisia, Arabia Saudita, Cina, Corea del Sud, Giappone, Messico, Costa Rica e Stati Uniti. Lo "scandaloso" cammino azzurro - Nel girone con Ecuador, Croazia e Messico, una vittoria, una sconfitta e un pareggio portano i ragazzi di Trapattoni agli ottavi contro la Corea del Sud per quella che verr√† ricordata come la partita dell'arbitro Byron Moreno, autore di scandalosa direzione di gara . 4' di gioco e lo sconosciuto (fino a quel momento) arbitro assegna calcio di rigore alla Corea per intervento dubbio di Panucci, miracolo di Buffon che devia in angolo, sventato il pericolo Bobo Vieri al 18' di testa sigla il vantaggio azzurro che resiste fino all'88', gol di Seol Ki-Hyen, supplementari e golden goal, chi segna per primo vince. Succede di tutto, Totti steso in area viene ammonito per simulazione, secondo giallo e Italia in dieci. Tommasi lanciato a rete realizza il gol della vittoria che viene per√≤ annullato per fuorigioco inesistente. Al 117' il gol di Ahn Jung-Hwan che elimina gli azzurri. Il film nippo-coreano orfano degli azzurri continua e racconta dello straordinario percorso compiuto dalla Germania di Oliver Kahn e dal Brasile del "Fenomeno" Ronaldo , che con una doppietta in finale stende i tedeschi, diventa capocannoniere e alza al cielo la quinta storica Coppa del mondo verdeoro.
 
Condividi articolo su

Tag

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A