Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

"Lacerazione al pancreas, infortunio rarissimo. Brighenti forse il primo calciatore a subirlo". Ecco il racconto del medico del Vicenza

| News calcio | Autore: Matteo Moretto

Palla in area, Vigorito esce in presa sicura e con ginocchio alto. Come sempre, come tutti i portieri, sin da piccoli. Palla tra le mani sì, ma tra la mischia generale anche uno scontro fortuito con il compagno di squadra Brighenti. Ginocchio contro pancia. Nicolò resta a terra, dolorante. “Frattura al braccio? Spalla?” dalla tribuna non si capisce. Lo stesso Marino nella conferenza del post non sembrerà preoccupato. Vicenza-Como però si ferma, per qualche attimo. Entra il medico per soccorrerlo. Il dottor Ragazzi Giovanni - medico ufficiale del Vicenza Calcio - racconta in esclusiva su gianlucadimarzio.com cos’è successo, fino all’operazione chirurgica a cui è stato sottoposto il difensore Nicolò Brighenti

"Sì, è uscito per un trama allo stomaco. Lui continuava ad avere dolore, si era anche rialzato ma poi è dovuto uscire e lasciare il campo da gioco. E’ stato stabilizzato in infermeria e alla fine del primo tempo lo abbiamo rivisto noi dello staff. Poi è stato trasportato al pronto soccorso di Vicenza. Dopo una prima ecografia veloce si era notato del sangue ma non la vera origine del problema all’interno della cavità. Da lì è stata fatta una TAC che ha evidenziato una lacerazione del pancreas, organo molto profondo situato vicino alla colonna vertebrale. Il pancreas è stato interessato da questo trauma diretto causato dallo scontro con il ginocchio del compagno, l’organo è stato di fatto schiacciato contro la vertebra. Da lì è stato rivalutato il tutto dal chirurgo e si è deciso di intervenire con un’operazione. Il ragazzo è entrato in sala operatoria nella tarda serata di ieri e uscito alle 5 di questa mattina, io sono rimasto con lui per assisterlo. Adesso siamo moderatamente fiduciosi ma bisogna vedere come si evolverà la situazione. La prognosi non può essere sciolta se non entro 4/5 giorni. 

E’ un infortunio rarissimo. Io faccio il medico di medicina generale da più di 40 anni e non ho memoria di pazienti affetti da questo. Calciatori, men che meno, non me ne viene in mente uno al mondo. Il chirurgo primario di Vicenza, in attività da più o meno una quarantina d’anni, mi ha confidato che questo era il secondo caso che gli capitava di operare. Il primo, tantissimi anni fa, con una ragazza che aveva avuto lo stesso incidente ma con un manubrio di moto che si era conficcato lì. Che io ricordi in questo sport, mai. Credo che Brighenti sia il primo calciatore al mondo a subire un infortunio tale. Che lui possa tornare a giocare? In linea di massima si, vedremo anche per gli eventuali tempi. Chiaramente siamo speranzosi ma non è stata un’influenza. Bisogna aspettare i prossimi giorni per sciogliere la prognosi". Forza Brighenti! 

Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A