Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

La realtà italiana dell'Ac Seattle: ecco Alessandra Nencioni, nuova collaboratrice del club

| News calcio | Autore: Gianluca Di Marzio

Ac Seattle. Chi segue il mondo del calcio femminile sa benissimo cosa significa vivere questa realtà. Una realtà americana di impronta italiana che ha portato, e porta tutt'ora, molte calciatrici italiane a vivere un'esperienza indimenticabile negli States. Alessandra Nencioni, italiana DOC e collaboratrice di questo club, ci racconta: "Due anni fa ho iniziato a giocare con l'Issaquah SC, un team a pochi chilometri da Seattle. Quando sono arrivata in America, però, ho conosciuto Giuseppe Pezzano, attualmente presidente dell'AC Seattle. Giuseppe è un imprenditore e tramite la sua compagnia di Soccer Consulting lavora nell'ambito del calcio maschile (ora anche femminile), portando calciatori del calibro di Marco Di Vaio e Alessandro Nesta a far parte della MLS con l'Impact Montreal. Con il suo lavoro crea club come l'AC Seattle e l'FC Tacoma, che mirano ad una crescita del calcio americano sulla base del modello italiano. Con il presidente abbiamo spesso parlato di come per me, calciatrice italiana, fosse un sogno poter giocare in America. Insieme, anche con Antonio Cincotta, allenatore italiano, abbiamo deciso di costruire una squadra che potesse permettere a tutte le calciatrici italiane di vivere il mio stesso sogno. Così è nata l'AC Seattle". Come avete potuto intuire, Alessandra è collaboratrice di questa innovativa società, ma è stata anche calciatrice. Fino alla scorsa stagione capitano. Orgoglio italiano e assoluta conferma americana. Nello scorso campionato l'AC Seattle è riuscito a qualificarsi nelle finali regionali (non riuscendo a vincerle) e nella stagione appena conclusa, le ragazze del club americano sono state eliminate nella fase a gironi per differenza reti. Ma non è di certo questa amara sconfitta che ferma questa splendida società, che nel suo progetto va a contraddistinguersi per la sua etica. Alessandra, infatti, continua e dice: "Il percorso dell'AC Seattle non è legato soltanto all'aspetto calcistico, ma offre alle protagoniste un'esperienza a 360 gradi, permettendo loro di incontrare nuove persone, vedere luoghi diversi e soprattutto creare uno scambio culturale che lascerà un segno indelebile nelle loro vite". Cosa aggiungere? È davvero fantastico tutto questo. Un piccolo paradiso italiano trapiantato in America. L'America. Dove il calcio femminile è una realtà che conta. Che piace e appassiona tutti. Vivere il progetto AC Seattle significa accrescere il proprio bagaglio calcistico e culturale. Interagire e migliorarsi sotto più aspetti. Puntando soprattutto su quello umano. Alessandra adora l'America e crede tantissimo in questo percorso intrapreso due anni fa. Lo porta avanti con orgoglio e convinzione, permettendo, insieme allo staff dell'AC Seattle, a tante calciatrici italiane di vivere un sogno. Un sogno non impossibile. E Alessandra ne è stata la prova. E magari chissà, dopo questa stagione di pausa, anche lei tornerà a correre sul rettangolo verde!

Condividi articolo su

Tag

Calciomercato

Serie A