Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Juve, sbancata Montecarlo: e che jackpot da favola per il bilancio...

| News calcio | Autore: Redazione

Serata da sogno. La Juventus supera il turno in Champions League, e anche il bilancio sorride. Il passaggio alle semifinali, infatti, garantisce ai bianconeri € 6,6 milioni tra bonus qualificazione (€ 4,9 milioni) e quota market pool (€ 1,7 milioni) che sommati a quelli già garantiti con il raggiungimento dei quarti di finale, portano alla ragguardevole cifra di € 73,1 milioni. Se a tali ricavi aggiungessimo gli incassi da botteghino per le 5 partite di Champions fin qui disputate allo Stadium, (€ 11.315.216), il risultato finale sarebbe di € 84,4 milioni a cui aggiungere l’incasso per la partita casalinga della semifinale (altri 3 milioni minimo) che portano il jackpot a circa 87,5 milioni, Considerando in 80 milioni la quota di market pool che le due società italiane si divideranno, la prima metà è suddivisa secondo la classifica del campionato precedente: 55% per la prima classificata, 45% per la seconda, ovvero € 22 milioni per la Juventus e 18 milioni per la Roma. Dalla seconda metà del market pool, otterremo € 26,7 milioni per la Juventus (12 partite su 18 complessive) e € 13,3 milioni per la Roma ( 6 partite su 18). Ai 48,7 milioni della quota relativa al market pool, andranno sommati € 3,5 per premi legati ai risultati delle partite del girone eliminatorio, € 8,6 quale bonus per l’accesso al group stage, € 3,5 per il passaggio agli ottavi, € 3,9 per il raggiungimento dei quarti e € 4.9 milioni per l’acceso alle semifinali, per un totale di € 73,1 milioni.). Se, invece, considerassimo i dati definitivi comunicati dalla Uefa nell’ultimo report finanziario 2013/14, da cui si evince che i totale della quota market pool distribuita alle 3 italiane è stato di 86,3 milioni (86.264.000), otterremmo un totale di € 52,5 (23,7 per la prima metà e 28,8 milioni per la seconda). Dunque ulteriori e potenziali 3,8 milioni rispetto ai 48,7 preventivati, conguaglio che la Juventus registrerebbe tra le sopravvenienze attive nel bilancio del prossimo esercizio quando, peraltro, entreranno in vigore le nuove regole di distribuzione di premi e market pool, che prevedono un ricco montepremi per le squadre italiane che vi parteciperanno. Una qualificazione d’oro per la Juventus, un grandissimo successo finanziario oltre che sportivo. Tali ricavi, infatti , andranno ad incrementare, a fine esercizio, la voce “diritti radiotelevisivi e proventi media-proventi da competizione Uefa” per € 23 milioni, rispetto ai 50,1 milioni registrati nell’ultimo bilancio. Tale risultato andrebbe, così, a colmare le perdite attese per la voce proventi da gestione diritti calciatori (plusvalenze) che dopo l’ultima finestra di calcio mercato, farà presumibilmente registrare (in attesa delle risoluzioni comproprietà di giugno) un -20/22 milioni rispetto all'esercizio 2013/14. Il prossimo obiettivo sarà quello della finalissima di Berlino, dove nella coppa dalle grandi orecchie potrebbe esserci un assegno da circa 100 milioni di euro; nel frattempo i tifosi bianconeri potranno godersi la Juventus in semifinale Champions a distanza di 12 anni. Rien ne va plus, les jeux sont faits: la Juventus è tornata tra le grandi d’Europa. Benedetto Minerva -@BennyJFinance
Condividi articolo su

Tag

Juventus

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A