Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Inter, Mancini e il mercato: "Yaya? In Italia solo all'Inter. Perin ricorda Zenga. E su Toulalan..."

| Calciomercato | Autore: Redazione

Dopo la clamorosa rimonta del San Paolo contro il Napoli, l'Inter di Roberto Mancini è in fase di preparazione per  la delicata sfida di Europa League contro il Wolfsburg. L'allenatore nerazzurro però, è già concentrato sulla prossima stagione, con l'obiettivo dichiarato di tornare a lottare per i vertici del campionato. Il rilancio della squadra, dipenderà soprattutto dal mercato, dove Mancini sembra avere già le idee ben chiare sulle quali costruire il futuro, a partire da un nome su tutti: Yaya Tourè. "Yaya ha giocato in tutti i campionati, tranne in Germania e in Italia. Se lui, come sembra, vorrà fare un'esperienza in Italia, c'è questa possibilità. Non sarà semplice. È un giocatore con personalità e qualità tecniche incredibili. Se verrà in Italia però sarà solo per l'Inter - ha dichiarato ieri in un lunga intervista concessa a Gazzetta TV -  Toulalan? Bisogna parlare con Piero (Ausilio, ndr). Può giocare con Touré, con Medel, con Guarin...". Da Tourè a Richards. Altro giocatore allenato da Mancini al City, accostato più volte all'Inter: "Abbiamo provato a prenderlo a gennaio, è stato un mio giocatore al City. La Fiorentina sembrava fosse disposta ma l'affare non è andato in porto". Altro tormentone, è quello legato al futuro di Mauro Icardi, sempre più determinante, come visto anche al San Paolo, per le sorti dell'Inter: "Resta? Credo per tanti anni. Ora migliora settimana dopo settimana. Nel primo mese ha avuto difficoltà, negli ultimi due mesi sta migliorando molto. Sono molto contento perché ci sta mettendo impegno. All'inizio gli ho detto di migliorare il gioco fuori area e lo sta facendo". Riguardo Perin invece, Mancini si lascia andare ad un semplice: "Ricorda Zenga. Vero?". Battuta o segnali di mercato?
Condividi articolo su

Calciomercato

Serie A