Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Il ds dell'Hajduk ci racconta: "Abbiamo parlato con la Roma, ecco i 'nuovi Kalinic'. Quando allenai Nikola..."

| Calciomercato | Autore: Guglielmo Cannavale

Spalato è una città di circa 170 mila persone, in linea d’aria molto vicino all’Italia. Basta attraversare l’Adriatico e ci si ritrova ad Ancona. In quell’area è nato Kalinic, precisamente a Salona. E lì è cresciuto, giocando nell’Hajduk dal 1998 al 2009, con due prestiti al Pula e al Sibenik tra il 2006 e il 2007. L’Hajduk è il club che ha cresciuto Kalinic, tre gol all’Inter ieri nella vittoria della Fiorentina, ma è anche il club che farà una collaborazione con la Roma. Perché in Italia potranno arrivare presto i ‘nuovi Kalinic’. Abbiamo avuto il piacere di parlare con Goran Vucevic, che ha allenato Kalinic e ora è il ds dell’Hajduk. È andato anche lui in delegazione a Roma insieme al presidente Brbic e a Bjelanovic. Vucevic, che da giocatore è passato anche dal Barcellona e ha giocato in nazionale, è legatissimo all’Hajduk, club in cui è cresciuto e ha chiuso la carriera: prima di fare il ds, ha fatto anche l’allenatore nel 2008 (dal 2005 era assistente) e nel 2010. Nel 2008, per alcuni mesi, ha allenato Nikola Kalinic, proprio nell’anno della consacrazione in Croazia dell’attaccante (18 gol): “Kalinic l’ho allenato, ricordo che era già un buon giocatore. Poi è andato in Inghilterra e in Ucraina ed è migliorato ancora. Farà ancora molti gol, non si fermerà qui. Mi aspettavo che potesse far bene in Italia, aveva bisogno di giocare. Anche in nazionale, dovrebbe essere titolare contro la Bulgaria perché Mandzukic è infortunato. Per noi è un orgoglio, lui è cresciuto all’Hajduk. Dal nostro settore giovanile verrano fuori i 'nuovi Kalinic', abbiamo tanti giovani che possono diventare come lui e fare bene. Speriamo che possano fare il suo percorso. Ci sono Balic e Vlasic, c’è Maloku (esterno classe ’96, ndr), Juranovic (mediano classe ’95) e un buon portiere come Lovre Kalinic (nato nel 1990, ndr)”. Chissà, magari uno di questi giovani andrà alla Roma nell’ambito della collaborazione tra le due società. I due più promettenti, pezzi pregiati del club, sono Balic, centrocampista del ’97, e Vlasic, attaccante anche lui classe ’97: “Non vogliamo venderli subito - continua Vucevic a Gianlucadimarzio.com -. Sono importanti per noi, vogliamo vincere il campionato con loro. Premier? Sì, tante squadre sono interessate a loro due”. E la Roma? “Con loro abbiamo parlato, non è ancora definita la collaborazione ma parliamo. Siamo andati a Roma, anche loro verranno in Croazia. Non abbiamo ancora parlato concretamente di giocatori, come ad esempio Basic e Vlasic. E poi sarà anche la Roma a dare giocatori a noi. Com’è nata l’idea della collaborazione? Abbiamo un buon rapporto tra società, avevamo anche giocato contro sei anni fa”.
Condividi articolo su

Potrebbe interessarti

BOX VIDEO

Calciomercato

Serie A