Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

G Factor: Darko Zoric, il giovane montenegrino sul taccuino di Inter e Borussia Dortmund

| Rubriche | Autore: Gianluca Di Marzio

Il mercato globale è sempre più una realtà, i club italiani ed europei vanno alla ricerca in tutto il mondo dei giovani più interessanti. Anche i vivai soprattutto nelle società di prima fascia si sono rinforzati con molti stranieri. Ci sono anche i mercati emergenti, paesi che crescono sempre di più come tradizione calcistica. Il Montenegro è una di queste realtà affascinanti, un serbatoio di talenti pronti ad affermarsi a livello internazionale. C’è un giovane trequartista montenegrino da tempo approdato sui taccuini degli addetti ai lavori. Il suo campionato non è sicuramente uno dei più seguiti, ma le giocate realizzate in Under 21 hanno fatto il giro del mondo. Parliamo di Darko Zoric, trequartista classe ’93 del Celik Niksic, formazione seconda in classifica a due punti dal Sutjeska.

Il profilo è quello dei prospetti interessanti: ottima struttura fisica, grandi capacità negli assist a causa di una splendida visione di gioco (clicca qui per vedere alcune sue giocate). Darko è al terzo anno consecutivo in prima squadra, ha totalizzato circa 70 presenze tra campionato ed Europa League. La vita di Zoric è, però, cambiata con le apparizioni in Nazionale.

La prima soddisfazione con la maglia del Montenegro è arrivata nell’estate del 2012, quando ha disputato con l’Under 20 il torneo internazionale “Valery Lobanovskiy”. Il Montenegro si è fermato in finale, dove è sconfitto ai rigori dalla Slovacchia. Zoric si mette in mostra come uno dei migliori giocatori della competizione.

Le sue prestazioni non passano inosservate, sulle sue tracce si muove l’Inter che lo segue in varie occasioni soprattutto in Nazionale e si è informata con il suo agente Ognjen Karisik, una sorta di mentore su tutto per Darko Zoric.

Zoric è uno dei protagonisti nel cammino dell’Under 21 nelle qualificazioni al campionato europeo; il Montenegro è al secondo posto alle spalle della Germania nel suo girone e Darko è stato utile alla sua Nazionale anche con due gol realizzati contro Romania e Germania. Proprio le sfide contro la Nazionale tedesca hanno attirato l’interesse del Borussia Dortmund, uno dei club più attrezzati nello scouting internazionale e al momento in pole nella corsa a Darko Zoric.

Zoric è un giocatore polivalente, può giocare dietro le punte, da play-maker o da esterno sinistro d’attacco, posizione dove riesce a cavarsela molto bene essendo un mancino. La sua duttilità è considerata un valore d’aggiunto, molto utile per il 4-2-3-1 di Klopp.

Il suo profilo tattico è stato formato durante il cammino nel settore giovanile del FK Sutjeska Niksic, dove ha sempre indossato i panni del leader essendo capitano delle squadre in cui ha militato da quando aveva dodici anni, fino alla chiamata del Celik, bravo a notare il suo talento e a portarlo a casa. Darko ha coltivato le sue qualità con grande abnegazione e il sostegno della famiglia, pensando solo a realizzare i suoi sogni: giocare nella Nazionale maggiore e in un grande club. Due sogni a portata di mano per un ragazzo del ’93 che nelle nazionali giovanili può vantare numeri più importanti di quelli della carriera di Vucinic e Jovetic, oggi due top players montenegrini.

Il presente e il futuro sono dimensioni che si toccano, Darko ora ha due obiettivi: lo scudetto in Montenegro e l’Europeo Under 21. Zoric non vuole fermarsi, vuole conquistare nuovi estimatori. E’ pronto ad accendere la luce del suo talento e a impressionare gli osservatori che lo seguono. Incantare oggi per realizzare i propri sogni domani, tanto si sa, quelli son desideri, basta crederci.

  Staff: Ciro Troise
Condividi articolo su

Tag

G Factor

Calciomercato

Serie A