Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Fantacalcio | La Top 11 di sempre di Juventus-Inter: i giocatori irrinunciabili nelle vostre fantarose

| Fantamania | Autore: Jonathan Manca

Fantacalcio: ricordi e... lacrime. I veterani del 'gioco più bello al mondo, dopo il calcio' sanno di che cosa si parla. Ora è facile per le nuove generazioni innamorarsi di giocatori come Higuain, Icardi, Mertens e compagnia bella. Ma ve la ricordate la vostra fantarosa di inizio 2000? Magari con Christian Vieri, Enrico Chiesa, Dario Hubner, Sergio Volpi, Roberto Baggio, Batistuta e tanti altri. E ora, domanda più difficile? Quelli di inizio anni '90? L'anno dell'invenzione del gioco che avrebbe cambiato la vita a molti amanti di questo sport... il fantacalcio. Qualche lacrimuccia ora è scesa. Fenomeni veri, giocatori di un altro calcio. Talmente tanti e forti da sentirsi un bambino con le mani nella marmellata quando si dovevano chiamare all'asta.

Parte da qui il nostro viaggio nel tempo. Dal 1990, dall'anno in cui si poteva giocare al fantacalcio, abbiamo deciso di stilare una top 11 dei giocatori di Juventus e Inter che hanno fatto la storia - in termini di bonus e buoni voti - a questo gioco. Gli eterni rivali che per forza di cose si dovevano riunire nella stessa fantasquadra per farvi vincere, si riuniscono alla vigilia del 'derby d'Italia', in una fanta rosa da impazzire. un 3-4-3 esplosivo, un mix di buoni voti e bonus.


Gianluigi Buffon (Juventus):

E' stata dura. Il miglior portiere degli ultimi vent'anni aveva rivali ostici. Su tutti Julio Cesar. Ma Gigi da quando è alla Juventus ha vinto 8 volte il campionato ciò significa miglior difesa. E un fantallenatore sa quanto sia importante avere un portiere che subisca pochi gol. Parate sensazionali a parte, il capitano della Juventus, ha sempre dato man forte a chi al fantacalcio puntava (e punta) su di lui.



||||


Javier Zanetti (Inter):

Rispetto a parte per il capitano dell'Inter si merita assolutamente un posto nella nostra fantasquadra. 615 presenze condite da 12 reti in 19 anni di Inter. Sempre presente, mai un espulsione diretta e pochi, pochissimi cartellini gialli. Un gigante dietro, un alfiere del 6,5 indimenticato e indimenticabile. Poi diciamo la verità: listato difensore e a volte ce lo ritrovavamo esterno di centrocampo. Che goduria.



||||



Marco Materazzi (Inter):

'Io non dimentico'. Poco pulito, rissoso e non sempre perfetto. Ok, d'accordo. Ma vogliamo dimenticarci i 10 gol nella stagione 2006/07? Impossibile. C'è gente che gira a Milano ancora con la maglia 'Marco 10'. Spettacolo. Fece anche meglio a Perugia nella stagione 2000/01 con 12 gol. Il neo era ed è sempre stato il temperamento. In entrambe le sue stagioni fortunate si beccò anche 9 cartellini gialli. Croce e delizia di un giocatore che comunque ci ha regalato gioie indescrivibili al fantacalcio. Grazie Marco!



||||


Gianluca Zambrotta (Juventus):

Motorino instancabile sulla fascia destra o sinistra. faceva poca differenza. A differenza di Materazzi meno falloso e meno propenso al malus. La sua migliore stagione in bianconero nel 2003/04. Fantamedia da sballo: 7.25 frutto di 1 gol e 5 assist. Per i san Tommaso non un unicum: Mai stato sotto il 6.10 in maglia Juventus. E a parte la stagione 2002/03 non ha mai giocato meno di 32 partite. Treno.



||||


Pavel Nedved (Juventus):

'La furia ceca'. L'esterno della Juventus è stato uno dei centrocampisti più forti degli ultimi anni al fantacalcio. Gol e assist a ripetizione. Una certezza. Tanto forte che in bianconero conquistò anche un Pallone d'Oro. La stagione più memorabile sicuramente quella che poi gli valse il prestigoso premio, quella 2002/03. Un anno fantastico con 9 gol e due assist in campionato. Ma quello che lo ha reso un punto fermo al fantacalcio è sicuramente la sua costanza. 40 gol e 24 assist in Serie A solo con la maglia della Juventus e una fantamedia sempre se,pre sopra il 6.30. Un guerriero del fantacalcio.



||||


Lothar Matthäus (Inter):

Il tedesco è stato una meteora del fantacalcio. I più fortunati che possono vantare di averlo avuto ormai sarnno grandicelli. Ma nonostante questo era IL CENTROCAMPISTA. Fantallenatori moderni per intenderci uno come lui valeva - in termini di prezzo all'asta - un Perisic o un Hamsik o per andare poco più indietro un Kakà. Imprescindibile e per averlo bisognava pagare tanto. Fece parte dell'Inter del record 1988-89, ma dopo gli anni 90 si è fatto comunque apprezzare in termini di bonus. 16 gol in campionato nel 1990-91. Un giocatore pazzesco da avere al fantacalcio non solo per i bonus, ma anche per il suo ruolo di dfifensore aggiunto che aggiungeva valore al giocatore. Gigante.



||||



Zinedine Zidane (Juventus):

Poche presentazioni. Il fantasista francese era la perfezione al fantacalcio. Giocate da urlo che coincidevano con ottimi voti, gol (non tantissimi come al Real Madrid) e assist. Gli assist erano la specialità di Zizou. Tanti e sfornati come il pane, in continuazione. L'ultimo anno di Juve furono addirittura 12. Un extraterrestre del fantacalcio. E a differenza di quello che potete pensare, il giovane Zidane, non aveva il malus facile. Poche ammonizioni in Italia e un solo cartellino rosso. Le Grande Zizou!



||||



Youri Djorkaeff (Inter):

Ultimo tassello nel nostro centrocampo a quattro. Un giocatore formidabile. Un centrocampista goleador. Bonus assicurati per il francese che un anno ne fece addirittura 14, di gol. Classe e giocate al servizio della squadra e dei fantallenatori che lo avevano comprato. 'Il Serpente' era un '9,5' metà centrocampista e metà attaccante. E i suoi calci piazzati? Divini. Quando posizionava la palla quasi sempre finiva oltre la barriera e in rete. Tra le gesta memorabili del francese molti fantallenatori, e non, ricorderanno una sua rovesciata a San Siro contro la Roma. Tecnica si, ma anche discontinuità un talento genio e sregolatezza, ma alla fine al fantacalcio contano i +3, no?

Foto: account twitter Youri Djorkaeff



||||


Alessandro Del Piero (Juventus):

Il capitano bianconero è un stato un punto fermo per anni al fantacalcio. Anche da subentrante ha fatto sempre il suo lavoro, segnare. Tanto per restare in tema di Juve e Inter. Vi ricordate la punzione nel 2-1 della stagione 2005/06? Una pennellata. Lingua fuori per lui e per i fantallenatori di mezza Italia che lo schieravano sempre anche se non era titolare. Poi la stagione dei 21 gol e del titolo da capocannoniere. Libidine coi fiocchi. Alessandro Del Piero al fantacalcio era più che un giocatore, un privilegio. Fuori i nomi di chi lo ha sempre avuto nella sua fantarosa. Fanta-capitano.

Foto: Account Twitter Champions League



||||



Ronaldo (Inter):

Era difficile scegliere gli attaccanti per questa Top 11, ma il 'Fenomeno' non si poteva escludere. Inutile dilungarsi su perchè era bello avere il brasiliano al fantacalcio. Un giocatore incredibile capace di segnare 46 gol in tre stagioni all'Inter nonostante i problemi al ginocchio che lo hanno rallentato nella sua carriera. Fenomeno del Fantacalcio.



||||



David Trezeguet (Juventus):

Scegliamo lui come ultimo tassello di questa fanta rosa da sogno. Aveva il bonus nel sangue. Un rapace in area di rigore. Che fosse di testa, di piede o di coscia se la palla arrivava in area vicino 'Re David' lui la metteva in rete. Fantamedie mostruose prima che alcuni acciacchi dell'età lo limitassero, ma resta comunque un altro punto fermo al fantacalcio: sempre in doppia cifra e poche delusioni. Limite? I voti. Se non segnava era quasi sempre un po' fuori dal gioco cosa che ne limitava i voti, ma fortunatamente erano più le volte che faceva gol. Attaccante da bonus.


Foto copertina: account Twitter LaUEFA e instagram iomatrix23



Condividi articolo su

Tag

Serie A

Potrebbe interessarti

Calciomercato

Serie A

Book GDM

Copyright 2014, 2020
Tutti i diritti sono riservati

Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano, Decreto nr.140 del 16/04/2014
Direttore Responsabile Gianluca Di Marzio, Editore G.D.M. Comunication S.r.l. - P.IVA 08591160968