Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Fantacalcio | La Top 11 della 37^ giornata

| Fantamania | Autore: Vincenzo Florio

Un solo weekend prima che la Serie A dica addio alla stagione 2017/18 e altri verdetti si aggiungono a quelli delle scorse settimane: la Juventus è campione d’Italia, la Roma è nuovamente in Champions League ed il Milan in Europa League, anche se non è certo di riuscire ad evitare i preliminari. Anche il Fantacalcio, ormai agli sgoccioli, inizia a proclamare alcuni dei vincitori dopo una giornata con tanti protagonisti a sorpresa.

Andrea Consigli

Eroe della vittoriosa trasferta di San Siro, è il portiere ex Atalanta ad aprire la penultima Top 11 della stagione. Non sarà stata una stagione memorabile dal punto di vista fantacalcistico - 58 gol subiti durante l’anno - ed in pochi avranno avuto il coraggio di schierarlo contro l’Inter, ma i suoi miracoli su Icardi ed Eder premiano gli impavidi che lo hanno schierato. Peccato per aver perso l’imbattibilità sul gol di Rafinha, a rovinare in piccola parte una giornata da sogno.


||||


Lorenzo De Silvestri

Seconda settimana consecutiva nel miglior terzetto difensivo del campionato per l’esterno granata, che dopo aver eguagliato il suo record di gol contro il Napoli si ripete contro la Spal a gara praticamente finita, facendo schizzare alle stelle il suo voto in pagella. Quinta rete stagionale per un nome sempreverde su cui battagliare anche durante la prossima asta, consapevoli che i bonus non mancheranno senza dubbio.

Andrea Masiello

Proprio come De Silvestri, anche il centrale nerazzurro stabilisce un nuovo primato di reti durante l’anno, migliorando quello della scorsa stagione e portando a quattro il suo score. Il peso specifico della sua rete è gigantesco, sia per rovinare i festeggiamenti del Milan che per dare un punto in più da gestire ai bergamaschi nell’ostica sfida conclusiva con il Cagliari. L’obiettivo di tornare ancora in Europa è lì ad un passo e tutti in casa Atalanta sono sicuri di poterlo ottenere.

Raul Albiol

Gol solo per la gloria personale invece quello segnato dal difensore spagnolo nella trasferta di Genova, con il risultato già sbloccato dal gol di Milik e il sogno scudetto ormai svanito con il pareggio casalingo della scorsa settimana. Questo però non frena la gioia dei suoi fantallenatori, che potrebbero aver raggiunto risultati fondamentali proprio con il gol nel posticipo di Albiol. In un’annata molto positiva per i centrali goleador, anche lui entra prepotentemente tra i protagonisti di questa particolare classifica.


||||


Rafinha

Nella serata horror di sabato, in cui si è materializzato l’incubo Sassuolo per i nerazzurri, l’unico a salvarsi da una pagella negativa è il figlio d’arte scuola Barcellona. Ancora un +3 per Rafinha dopo quello conquistato la scorsa settimana con l’Udinese e soprattutto la consapevolezza di essere ormai fulcro del sistema offensivo dell’Inter, che ha trovato in lui il regista avanzato che mette ordine alle idee troppo spesso confuse degli uomini di Spalletti. Se arrivasse la tanto attesa conferma anche per la prossima stagione, blaugrana permettendo, può essere uno dei protagonisti assoluti della vostra asta estiva.

Sergej Milinkovic-Savic

Partita complicata per il gigante serbo in maglia biancoceleste, con tanti errori nel tentativo di ridare luce al gioco della squadra in un pomeriggio delicato come quello di Crotone, fino a quando con la solita dimostrazione di dominio è arrivato il dodicesimo gol della sua straordinaria stagione, che lo piazzano nell’élite assoluta del nostro campionato e soprattutto del nostro Fantacalcio. La sua sarà un’estate rovente tra le tante voci di mercato che già circolano, ma la speranza è di poterlo avere ancora tra i protagonisti del nostro centrocampo, anche solo per capire quanto sarà alto il suo prezzo dopo aver regalato un quantitativo di bonus così immenso.

Antonin Barak

Ad un girone esatto dalle sue ultime due reti segnate in Serie A, il giovane gioiello del centrocampo bianconero torna a punire l’Hellas Verona salendo a sette reti stagionali. Sicuramente tra le note estremamente positive della stagione dell’Udinese insieme a Kevin Lasagna, Barak resta il rammarico di chi puntandoci magari all’asta di riparazione ha dovuto aspettare così tante giornate per vedergli portare a casa un +3, che comunque arrivando ad un passo dalla fine potrebbe aver avuto un importanza fondamentale. Anche per lui prezzo da non sottovalutare in prossima sede d’asta, stavolta consci della passione per i bonus mostrata dal ceco.

Emanuele Giaccherini

Liberato dall’esperienza sottotono a Napoli causa l’impiego estremamente ridotto, l’ex Juve e Bologna dimostra ancora una volta quanto possa ancora dire la sua nel nostro campionato quando impiegato regolarmente. Terza spettacolare rete con la maglia del Chievo nelle 15 presenze del girone di ritorno, che lo fanno tornare tra i nomi appetibili di qualsiasi centrocampo, magari a completamente di un reparto in grado di dominare per l’intera stagione.


||||


Roberto Inglese

Con un calciatore del Chievo a chiudere il miglior centrocampo di giornata, non poteva non essere un suo compagno di squadra ad aprire il tridente che più ha regalato emozioni durante il weekend. Tra le mille difficoltà dei veronesi durante la stagione, l’attaccante di proprietà del Napoli ha rappresentato una magnifica eccezione, collezionando bonus dopo bonus fino ad arrivare a 11 reti stagionali. Il gol segnato al Bologna è un vero e proprio gioiello nel pomeriggio di Serie A, mentre si rinnova l’eterna sfida tra tifosi e fantallenatori per la prossima estate: meglio vederlo ancora in prestito o richiamato per rinforzare la rosa degli azzurri?

Matteo Politano

Davvero complicato trovare le parole per descrivere l’insensato finale di stagione dell’esterno offensivo neroverde, capace di realizzare 7 gol nelle ultime 8 giornate per scacciare via gli incubi della retrocessione per il suo Sassuolo e confermare ancora una volta quanto fossero meritate le attenzioni delle big nel mercato invernale. Doppia cifra raggiunta con il gol segnato all’Inter e una sola sfida ancora prima di salutare chi ha deciso di puntare su di lui, regalandogli magari l’ennesimo +3 di una stagione da incorniciare.

Andrea Belotti

Ultimo nome della Top 11 settimanale, il Gallo granata inizia a dare consistenza al suo score personale, ancora infinitamente lontano dalle aspettative di chi su di lui ha puntato buona parte del budget. La nota estremamente positiva resta che nonostante le delusioni avute durante l’anno, Belotti abbia scelto proprio il momento decisivo per tornare a mostrare tutto il proprio talento, quasi come a chiedere ai suoi allenatori di aspettarlo fino al colpo di scena finale. Il prossimo anno sarà comunque tra i grandi nomi del reparto offensivo, anche se magari un po’ di sconto potrebbe arrivare rispetto al prezzo dell’ultima asta.

Condividi articolo su

Tag

Serie A

Serie A