Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Cristiano Ronaldo e l'Uniao da Madeira, storia particolare nel segno di papà José

| News calcio | Autore: Redazione

E’ difficile essere campioni sia nel calcio che nella vita, praticamente impossibile. Ma, anche in questo caso, c’è sempre l’eccezione che conferma la regola. Cristiano Ronaldo, pallone d’oro in carica e stella assoluta del Real Madrid, non ha mai dimenticato la sua Madeira, l'isola del Portogallo in cui è nato e cresciuto tra l’affetto di mamma e papà. Proprio il padre, scomparso prematuramente nel 2005, era tifoso sfegatato dell’Uniao da Madeira, squadra del paese che ha sempre veleggiato nelle serie inferiori del calcio portoghese. Anzi no, quasi sempre. Storia bellissima, particolare. Un figlio, dovunque esso sia, non vuole mai deludere il padre. Figuratevi Cristiano Ronaldo, legato a lui da un rapporto speciale, unico, indissolubile. Cr7, infatti, è voluto correre in aiuto dell’Uniao, devastato dai problemi economici e ingarbugliato nelle ultime posizioni della Secunda Liga alla fine del 2014.

Il Motivo? “Mi è sempre piaciuto l’Uniao, mio padre era sostenitore di questo club e farò tutto il possibile per aiutarlo”. Detto, fatto. Il “MuseuCR7”, inaugurato a Madeira diversi anni fa per esporre tutti i premi ricevuti in carriera dal fenomeno portoghese ma soprattutto per promuovere l’immagine della città sul turismo internazionale, diviene lo sponsor principale della squadra, capeggiando sulle maglie gialloblù a partire dal gennaio 2015. Da qui in poi, una splendida risalita, miracolosa, straordinaria. L’Uniao rinasce, guarisce dai malanni finanziari e inizia a vincere, vincere e vincere. Fino alla promozione in Primeira Liga, la quinta nella storia, dopo oltre 20 anni di assenza. Per la felicità di papà Josè, pronto a tifare da lassù il suo Uniao contro il meglio del calcio portoghese, dal Porto al Benfica. Un’altra vittoria, l’ennesima, di una carriera straordinaria. Campione in campo, così come nella vita. Cristiano Ronaldo e Madeira, legame indissolubile e colmo d’amore. Perché il passato non si dimentica mai.

di Daniele D'Alessandro

Condividi articolo su

Tag

Potrebbe interessarti

Serie A

Libro GDM