Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Clapton FC, il club più antico di Londra: serata fantastica in compagnia di coach Enrico: fotogallery e video

| News calcio | Autore: Redazione

Forest Gate, periferia est di Londra. Esco dalla stazione e imbocco Upton Lane. Un quartiere popolare, i cui abitanti sono per lo più di religione musulmana, dove però ancora oggi si può trovare il vero spirito del calcio inglese. Si, perché poco più avanti, quasi nascosto fra le tipiche villette a schiera, si intravede il cartello: "Clapton FC", e poi ancora un altro: "Welcome to the home of Clapton FC". Fondato nel 1878, dopo la scomparsa del Leyton FC, è ufficialmente il club più antico di Londra. Una piccola squadra nata agli albori del football che conserva un fascino e un prestigio antichissimi. 6£ per il biglietto, spesi benissimo. Eh sì. Il campo dell'Old Spotted Dog Ground, dove i Tons hanno giocato anche, sul finire dell'800 contro Arsenal e Tottenham, è malandato. Qui si gioca praticamente tutti i giorni tra campionato e coppe. Il Clapton affronta l'Haringey Borough, squadra prima in classifica nell'essere Senior League, nella semifinale del Gordon Brasted Trophy. Le tribune si riempiono poco prima dell'inizio della partita e tutto diventa subito uno spettacolo. Duecento tifosi che cantano dal primo all'ultimo minuto, una partita che è presto una gioia incontenibile. Il risultato è solo un contorno. In panchina siede coach Enrico Tiritera, che noi di gianlucadimarzio.com abbiamo già intervistato.  Un signore che una gentilezza e simpatia indescrivibili e che da 22 anni allena nelle serie dilettantistiche inglesi. Qui ormai è un nome forte, importante, i suoi dettami sono seguiti al volo dai giocatori.  Io seguo il match proprio accanto a lui, mentre alla mia destra i tifosi continuano a dare spettacolo: "E oggi sono anche pochi - mi racconta Enrico - dovresti vederli il sabato... ci sono anche i fuochi d'artificio!  Una cosa incredibile! Quando hai tifosi così,  si può andare avanti. Una nobile decaduta come il Clapton ha le possibilità per tornare in alto". Nonostante il livello non siano squadre di serie altissime  ci sono tanti talenti in campo.  Magari qualche osservatore ogni tanto si fa vivo. "Vengono spesso qui - spiega Enrico - tante società importanti visionano questi ragazzi. Molti di loro, per esempio, vengono dalle giovanili di club professionistici, come il Leyton Orient e il West Ham. Il nostro portiere, Pape-Ndaye Biagne, ha anche una presenza nella nazionale del Senegal. Qui lo chiamano Senegal number one". Alla fine i Tons riescono a battere per 1-0 i rivali favoriti e a qualificarsi per la finale del trofeo, che non hanno mai vinto nella loro storia. La festa è completa, all'Olimpico Spotted Ground è un tripudio. In attesa della finale del 2 maggio contro il Barking, il Clapton FC regala un'altra serata da ricordare nella sua straordinaria storia. Dopo la partita, Enrico mi offre una birra, mentre parliamo del più e del meno. Mi riaccompagna gentilmente in albergo, prima di tornare a Southend on Sea per iniziare il turno notturno da postino per la Royal Mail. Si è un concluso un viaggio fantastico nei meandri del football. Quello genuino, dove non esiste il tifo contro e dove si assapora la vera passione. Antica e nobile, come il Clapton FC e i suoi valori.  
Condividi articolo su

Tag

Calciomercato