Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Amelia: "Proverò a portare Balotelli alla Lupa Castelli Romani, mi piacerebbe chiudere alla Roma. E sull'Arsenal..."

| News calcio | Autore: Redazione
Una carriera di alto livello, tra Lecce, Livorno, Parma e soprattutto Milan. Con quel Mondiale conquistato ll 9 Luglio del 2006 a far da ciliegina sulla torta. Adesso Marco Amelia è alla ricerca di una nuova avventura, dopo la fine dell'esperienza al Perugia. Ma per lui non c'è soltanto il calcio giocato. Si, perchè due anni fa è divenuto presidente onorario della Lupa Castelli Romani, squadra neopromossa in Lega Pro. Intervenuto alla trasmissione "Calciomercato - L'originale" su Sky Sport, l'ex portiere del Milan ha toccato varie tematiche, a cominciare proprio dalla sua nuova società. "La Lupa Castelli Romani - ha detto - è una società nata 2 anni fa per gioco - ha detto Amelia - Abbiamo vinto due campionati: il primo con record di punti in Eccellenza. Il secondo in Serie D e adesso siamo in Lega Pro. Io sono il presidente onorario, non ancora presidente effettivo". E quella folle idea di mercato all'orizzonte, che risponde al nome di Mario Balotelli: "Nei prossimi giorni proverò a chiamare Balotelli per convincerlo a venire qui - ha rivelato l'ex portiere del Milan - Sei mesi qui sarebbero utili a lui per iniziare il percorso di purificazione. Deve ritrovare quell'umiltà ed entusiasmo che gli hanno permesso di sfondare nel calcio che conta quando era agli inizi. Sarà difficile, quasi impossibile, ma tenterò ugualmente. Spero che l'importanza della città di Roma e l'amicizia mi aiutino". Come dimenticarsi, invece, di quella notte a Berlino: "Noi ragazzi che abbiamo giocato meno, come me o Peruzzi, siamo stati probabilmente la forza del gruppo. Ci siamo allenati al top, costringendo gli altri a dare il meglio di sè stessi. Quello era un mix di campioni e professionisti di altissimo livello. La soddisfazione più grande fu quando Lippi disse che io e Angelo eravamo stati i protagonisti più importanti di quel fantastico Mondiale. Si, perchè non contava soltanto chi andava in campo ma anche chi stava sul pezzo tutti i giorni come noi". Ma quale sarà il futuro di Amelia? Ipotesi Arsenal, per sostituire Sczeczsny andato alla Roma: "Futuro all'Arsenal? Nelle trattative firmo l'accordo di riservatezza, non posso dire nulla. Chiudere la carriera alla Roma? Mi piacerebbe, è normale. Per me lì non cantano i soldi, è amore puro. Ho iniziato li e vorrei chiudere alla Roma. Sono ancora relativamente giovane per essere un portiere, ho 33 anni e chissà che in futuro Sabatini non mi chiami..."
Condividi articolo su

Serie A