Vucinic, l’agente sarà a Londra: c’è l’Arsenal, la Juve aspetta

Gianluca Di Marzio
19-01-2014 23:40

Tra l'Italia e l'Inghilterra, Mirko Vucinic pensa al futuro. Venerdì c'è stato l'incontro tra l'agente del calciatore, Alessandro Lucci, e l'Arsenal. No al prestito, gli inglesi adesso riflettono se presentare un'offerta per acquistare tutto il cartellino. La Juventus aspetta, intanto tra poche ore Lucci sarà a Londra per altri incontri e appuntamenti. I bianconeri attendono gli eventi giusti, per poi decidere eventualmente su chi e come reinvestire i soldi incassati. L'Arsenal resta interessato, il Tottenham invece non sembra avere la forza economica adesso per affrontare quest'operazione. Sullo sfondo l'Inter, un'idea sempre piaciuta a Mazzarri. Vucinic intanto si allena, la Roma in Tim Cup è alle porte. La Premier League chiama.

 

5 Risposta

  1. Marottoa e Paratici hannob ruciato cosi tanti soldi in questi anni che dovrebberoe ssere allntatantil, ameno Marotta che non capsice nulla. paratici può rimanere affianciato da un altro

  2. Io sono di un altra idea rispetto a voi. Vucinic puo partire ma non è necessario sostituirlo ora a Gennaio. Comprare tanto per comprare non serve a niente e quindi preferisco vendere Vucinic intascarfe 10/12 mln e poi investirli a Giugno. Diamanti, Biabiany ecc… non servono. Un conto è prendersi in prestito oneroso con diritto di risc. Lamela o Nani ecc altrimenti con 4 punte possiamo andare avanti fino alla fine del campionato.

  3. http://alexpassionecalcio.com/juventus-lagente-di-vucinic-e-londra/ molto probabile ? Gianluca ci rispondi piu’ Inter o Arsenal?

  4. Ruud van Nistelrooy

    Si vende solo per un campione, altrimenti non ha senso. Se vendono Mirko e prendono quella pippa di Diamanti sono da internare, Vucinic non si tocca.

    • Godard92

      Diamanti? Ahah, ma non l’hai capito che vogliono Gilardino? Fanno tutto questo perchè vogliono Gilardino, è da Settembre che stanno chiusi lì, nei loro uffici, a studiare come render possibile il colpo Gila. E siccome Quagliarella e Giovinco sono invendibili, e Vucinic è troppo poeta maledetto per i loro gusti semplici, la scelta ricade su quest’ultimo.
      Comunque c’è da star sereni, gila è un colpaccio di transizione, il futuro ce l’abbiamo in casa e si chiama Simone Zaza, 23 anni e a menar calci per aria nel Sassuolo. Però nelle sue vene scorre sangue italiano, per la felicità di Caesar Prandelli.

Lascia un commento

E' necessario aver Accesso effettuato per pubblicare un commento