Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Monaco-Juventus, le prime reazioni al sorteggio: dall'"aria di "derby" di Glik alle parole di Khedira e Nedved

21/04 13:15 | News calcio | Autore: Redazione

Il "Louis II" ed il Monaco. Ancora, dopo il quarto di finale vinto nel 2015, penultimo sorriso di una Champions League persa poi in finale, a Berlino, contro il Barcellona. L'urna di Nyon ha portato la squadra di Jardim di fronte alla Juventus, per una semifinale tutta da vivere alla ricerca del bersaglio grosso, destinazione Cardiff: il mix tra esperienza e talentuosa gioventù monegasca come ultimo ostacolo per tentare di tornare sul tetto d'Europa, per una garà che già i futuri protagonisti pronti a scendere in campo non vedono l'ora di giocare.

La prima reazione è di Sami Khedira, attraverso Twitter: "Monaco! Squadra forte, con tanti giocatori di talento e un ruolino impressionante in questa stagione. Dobbiamo stare attenti, ma l'obiettivo è chiaro...". Poi, Pavel Nedved: "I ragazzi sono concentrati. Il loro focus è andare il più lontano possibile. In Champions non devi sbagliare nemmeno un tempo, giocheremo con il nostro massimo potenziale. A Barcellona grande impresa, ma i ragazzi sono concentrati per provare a vincere la coppa: Vogliamo bene ad Allegri. Il suo lavoro è ottimo e qualsiasi critica è stata affrettata".

E mentre Mendy, terzino biancorosso, si affida a delle "fiamme"-emoji per la grande voglia di disputare la sfida, seguito dal compagno Bernardo Silva, il vice-presidente Vasilyev incoraggia i suoi: "Non esiste sorteggio facile a questo punto: La Juve è una squadra complicata da affrontare: due anni fa erano già una grande squadra: si sono rinforzati, ma lo abbiamo fatto anche noi. Questo Monaco non ha limiti, siamo giovani e non abbiamo paura". Concetto ribadito da Ludovic Giuly: "Il Monaco è pronto ad affrontare qualsiasi squadra. Ci sono la gioventù, il talento, la follia: sarà una sfida tra due estremi, la gioventù e l'esperienza. Il Monaco può fare tutto: trovo qualche analogia con il 2004, con molto talento in più attualmente rispetto all'epoca".

Sempre su Twitter Mbappé, fresco di nomina di "giocatore della settimana" in Champions, dà appuntamento alla Juventus da pericolo numero 1 per i bianconeri, mentre Glik non dimentica il proprio trascorso granata postando su Facebook lo scatto relativo ad un derby disputato con la maglia del Torino, raffigurante l'ormai famoso, duro intervento su Giaccherini. Per una sfida già mentalmente iniziata, e pronta ad essere vissuta sul campo tra il 3 e il 9 maggio: ultimo step, per una tra Juventus e Monaco, prima di un sogno da tentare di realizzare al "National Stadium of Wales" di Cardiff.


Condividi articolo su

Serie A

Copyright 2014, 2016
Tutti i diritti sono riservati

Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano, Decreto nr.140 del 16/04/2014
Direttore Responsabile Gianluca Di Marzio, Editore G.D.M. Comunication S.r.l. - P.IVA 08591160968