Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

"Messi e gli altri...". La top unidici dei giocatori in scadenza nel 2018

| Calciomercato | Autore: Francesco Caruso

Giugno 2018, tutti a caccia di Leo Messi. Manca un mese e mezzo a gennaio e i veri "affari" potrebbero riguardare una speciale lista, quella dei giocatori in scadenza di contratto a giugno 2018. L'elenco fa sognare e mai come quest'anno è ricco di grandi nomi, talmente ricco da rendere difficile stilare una top undici per problemi di abbondanza. Ci proveremo, tenendo in considerazione il palmares dei giocatori, il rendimento e l'età.

Portiere

Tra i pali Pepe Reina. Inizio di stagione ad altissimi livelli per il portierone spagnolo del Napoli. Tra campionato e coppe 17 presenze e un posto da leader ormai fuori discussione nello spogliatoio degli azzurri. Le frecciatine tra De Laurentiis e Reina sono proseguite tutta l'estate, tra voci che lo volevano al Psg e un rinnovo che non è mai arrivato. Reina, nonostante I 35 anni, è il portiere più appetibile tra quelli il cui contratto scadrà a giugno 2018.


Difesa

Fascia destra affidata all'espertissimo Juanfran (32), 10 presenze quest'anno nel suo Atletico Madrid. In bacheca un titolo di Campione d'Europa con la nazionale spagnola, di campione di Spagna e un'Europa League. Juanfran vanta 396 presenze, 16 gol e 39 assist in Liga e 43 presenze in Champions con 10 assist. La stagione negativa dei colchoneros ha coinvolto anche l'esterno di Crevillente, che rimane tuttavia un buon colpo di mercato a parametro zero.

Primo centrale Stefan De Vrij, difensore olandese della Lazio e della Nazionale orange. Dieci presenze e 2 gol in serie A, più due in Europa League, a 25 anni De Vrij è nel pieno della maturità calcistica e la sua crescita nelle ultime stagioni ne fanno un pilastro della squadra di Simone Inzaghi. Inutile aggiungere che in caso di mancato rinnovo ci sarebbe la fila per assicurarsi le prestazioni del gigante dei Paesi Bassi.

Secondo centrale Giorgio Chiellini, 12 presenze questo inizio di stagione, tra campionato e Champions. La BBC ha perso uno dei suoi elementi cardine, ma il difensore livornese sembra quello che ha risentito di meno della separazione. Forse basterà poco per mettere la firma sul rinnovo con la Juventus, ma intanto Chiellini è in scadenza a giugno e sicuramente non mancano le pretendenti.

Fascia sinistra affidata a Faouzi Ghoulam. Il terzino algerino, arrivato quest'anno alla quarta stagione con il Napoli, è ormai un giocatore di livello mondiale e il suo infortunio ha fatto capire quale sia il suo peso nell'undici di Maurizio Sarri. Vista l'età, 26 anni, e lo stipendio non altissimo, potrebbe essere il vero colpo di mercato a parametro zero nella rosa dei difensori in scadenza il prossimo giugno. E il rinnovo con il Napo tarda ad arrivare... Per Ghoulam questa stagione sono 11 le presenze in serie A con 2 gol, più quattro in Champions.


Centrocampo

Linea mediana a tre, quantità e qualità. Interno di destra Ander Herrera, dodici presenze nel Manchester United tra Premier e Champions Leauge. Il ventottenne basco è un pilastro del centrocampo dei Red Devils di Jose Mourinho e dato che ancora di rinnovo non se ne parla iniziano a suonare le prime sirene di mercato: su di lui ci sarebbe anche il Barcellona. Herrera, nazionale spagnolo fino allo scorso marzo, vanta 157 presenze con 11 gol e 19 assist in Liga e 93 presenze 10 gol e 12 assist in Premier. Trentasette gettoni 4 reti e 5 assist nelle coppe europee. La Liga gli offre il ritorno a casa, Mourinho è avvertito...

Al centro i muscoli, il senso tattico e il dinamismo di Fernandinho (32), "volante" del Manchester City di Guardiola. Ci vuole anche chi fa "legna" lì in mezzo e il brasiliano ha dimostrato anche questa stagione di essere secondo a pochi: 11 presenze 2 gol e 3 assist in Premier, 4 gettoni in Champions. L'ex Shakhtar, secondo indiscrezioni che arrivano dall'Inghilterra, sarebbe a un passo dal rinnovo. Intanto è lì nella lista, pronto a farsi tentare da qualche sirena particolarmente attraente.

Interno di sinistra il "maghetto" Mesut Ozil, mai esploso definitamente nell'Arsenal e deciso a lasciare i "gunners" a fine stagione. Inutile dire che per il nazionale tedesco, 9 presenze 1 gol e 10 assist in Premier League, c'è la fila: Barcellona, Manchester United in testa, ma anche la Juventus sta alla finestra. In pochi possono permettersi l'altissimo ingaggio di Ozil, che in bacheca ha un titolo di Campione del Mondo e una Liga.


Attacco

In attacco la lista dei giocatori in scadenza la prossima estate offre il meglio. Qualità, gol, assist, potenza, classe con giocatori come Sanzhez, Messi, Robben, Ibrahimovic: chi tenere fuori? Ibrahimovic e Messi dimostrarono la loro incompatibilità nel 2009, quando il gigante di Malmo sbarcò al Camp Nou dall'Inter. Ma un attacco da sogno non può prescindere da Zlatan al centro: 419 gol e più di 150 assist, più le 62 marcature con la nazionale svedese. Nessuna presenza quest'anno, Zlatan si sta riprendendo dalla rottura del legamento crociato anteriore e posteriore. La carta d'identità dice 36 anni,ma se tornasse in forma voi non gli dareste un'altra opportunità?

A sinistra "El nino maravilla" Alexis Sanchez, 10 presenze, 2 gol e 3 assist totali questa stagione. Come Ozil anche l'ex Udinese non è mai definitivamente esploso e a 28 anni potrebbe essere l'ultima occasione: in Inghilterra sono convinti che sia già del Manchester City, che lo corteggia dalla scorsa estate. Dopo le 30 reti e i 19 assist della passata stagione, quest'anno Sanchez non appare al top della forma, ma un club ambizioso potrebbe regalargli gli stimoli decisivi per diventare il top a livello mondiale: chi sfiderà il City?

A destra il colpo che tutti sognano, il giocatore più forte del mondo, Lionel Messi. Undici presenze e 12 gol in Liga, più 4 assist, 4 presenze in Champions e 3 marcature, tanto per cambiare la "Pulga" è già in scia per il primo posto nella Scarpa D'oro e a caccia di nuovi riconoscimenti personali e di squadra. "La firma è già arrivata, manca solo la foto" ha fatto sapere il presidente Bartomeu. Intanto Messi è ancora in scadenza: vi immaginate un Barca senza di lui? Anche l'addio di Neymar sembrava impossibile, invece... Tutti i tifosi dei top club mondiali sono autorizzati a sognare, tranne, forse, quelli del Real: 534 gol e 234 assist in 632 partite a livello di club e 61 marcature in Nazionale per l'alieno argentino.


In panchina:

Portiere: Arrizabalaga (Athletic Bilbao);

Difensori: Jose Jimenez (Atletico Madrid), Miranda (Inter), Luke Shaw (Manchester United);

Centrocampisti: Emre Can (Liverpool), Leon Goretzka (Schalke 04), Juan Mata (Manchester United), Jack Wilshere (Arsenal), Frank Ribery(Bayern Monaco);

Attaccanti: Mario Balotelli (Nizza) Arjen Robben (Bayern Monaco).


Condividi articolo su

Serie A