Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Cremonese, parla Tesser in vista del Novara: “Ritorna Claiton, Paulinho andrà in panchina”

| Ultime dai campi | Autore: Edoardo Marcarini

La vittoria all’ultimo respiro dello Zini Graziella alla magia di Paulinho è il passato, mentre il futuro più recente della Cremonese si chiama Novara. Lunch match dell’8 dicembre, sfida al Piola. Ecco le parole di Attilio Tesser in conferenza stampa al Centro Sportivo Giovanni Arvedi: “Proprio per il rispetto che ho per la tifoseria, come tutte quelle delle squadre dove ho allenato, sarà una partita speciale. È la dura legge dello sport che ti fa essere avversari per 95 minuti. Le vittorie importanti del Novara dimostrano lo spessore della squadra, di fronte ci troveremo dei giocatori difficili da affrontare, esperti, con ottime qualità. Giochiamo sul sintetico. Dobbiamo essere consapevoli delle nostre forze”.

“L’unico da gestire davanti sarà Paulinho, non è ancora al massimo. Di comune accordo partirà dalla panchina, non ha avuto passi indietro dal punto di vista fisico rispetto a settimana scorsa. Gli altri due stanno bene. A parte Mokulu sono tutti disponibili, Castrovilli ha un’infiammazione al ginocchio ma ci sarà. Claiton è recuperato, sta bene e sarà della partita. Ho provato Garcia ma Claiton gioca. Rientra Pesce, sicuramente giocherà, a centrocampo decidiamo chi giocherà interno destro, anche Cinelli sta bene”.

“Come il merito della nostra risalita è della proprietà, lo era anche a Novara. Ritornare in Serie A era stato bellissimo, battemmo anche l’Inter. I risultati ibiettuvamente aiutano a creare un bel clima, vorrei passare come la persona più banale possibile, punto a fare il mio lavoro al meglio, facendo quello che siamo capaci a fare. Lo dico sempre al mio staff, anche quando sono fuori non sono me stesso, indosso sempre i colori per cui lavoro. Se si abbinano i risultati, va ancora meglio. Domani deve essere una bella giornata di sport, mi fa piacere che verranno tanti tifosi con passione, è la dimostrazione di una cosa bella. Faremo di tutto per continuare così. L’equilibrio ci vuole in tutto, siamo sia a meno tre dalla vetta e a più otto dai play out, fossimo ad aprile diremmo che siamo vicini al primo posto, noi pensiamo solo al Novara che ha vinto contro grandi squadre. Sarà dura ogni partita, basta poco per trovarti in posizione inferiori. È particolare giocare a pranzo, si parla di mangiare pasta alle 9 appena svegli, allenandoti al mattino la vai a sopperire, siamo in due squadre a giocare domani a quell’ora, non sarà una scusante. Non S.I può sbagliare alimentazione”.

Condividi articolo su

Serie A