Questo sito contribuisce all'audience di
Menu

Seleziona una squadra

  • Serie A
  • Coppe
  • Altri

Buonanotte, con la raffica...

| Calciomercato | Autore: Redazione

Comincia una nuova settimana di calciomercato, dopo il ritorno in campo nel week-end appena trascorso. E le notizie non mancano: colpi messi a segno, trattative che proseguono, interessamenti. In mattinata nuovi contatti tra Valencia e Juventus per Evra e Zaza: gli spagnoli non mollano, c’è un accordo di massima con la Juve ma la decisione finale spetta ai due calciatori: domani l’agente di Evra incontrerà il Valencia, mentre la risposta di Zaza dovrebbe arrivare nelle prossime ore. Juventus che sempre oggi ha incontrato l'agente di Kolasinac e l'intermediario della trattativa con lo Schalke 04. Incontro molto positivo, i bianconeri hanno il sì del giocatore per giugno e nelle prossime ore l'accordo può essere formalizzato: se dovesse andare via Evra, la Juve negli ultimi giorni di mercato proverà a fare un’offerta sui 3-4 milioni per prenderlo subito e convincere lo Schalke. Incontro anche con l’Ascoli per Orsolini e per studiare una sinergia per Andrea Favilli. Per quanto riguarda l’esterno classe 97, l’incontro è stato positivo ma non si è ancora arrivati alla chiusura dell’affare; su Favilli, l’Ascoli vorrebbe riscattare l’attaccante classe ’97 dal Livorno e lo farà con la collaborazione della Juventus: Favilli tornerà così in orbita Juve. In ottica centrocampo, il nome è sempre quello di Bentancur: già bloccato per giugno, Marotta valuta la possibilità di anticipare l'arrivo del talento del Boca a gennaio. Infine, sempre i bianconeri hanno fatto rientrare Bouy dal prestito dal Palermo e lo manderanno in prestito allo Zwolle.

Grandi manovre, per adesso e per giugno, anche per l'Inter: Il grande obiettivo per la difesa è Manolas della Roma, i nerazzurri ci lavorano per giugno. Sono già iniziati i primi contatti, il greco è il profilo scelto per la difesa del futuro. Futuro e presente, perché domani potrebbe essere il giorno giusto per Gagliardini: si attende solo l'incontro tra le due proprietà per chiudere l'affare. E l'Inter oggi ha salutato Stevan Jovetic, che va al Siviglia: prestito con diritto di riscatto fissato a 14 milioni.

Per quanto riguarda la Roma, si continua a lavorare per l’esterno d’attacco: ripresi i contatti con il Chelsea per Musonda, viste le difficoltà per arrivare a Feghouli, dato che il West Ham ha detto no alla prima offerta. Ripresi anche i contatti per Sanson del Montpellier per il centrocampo. Deulofeu continua a essere invece l’obiettivo per gennaio del Milan: i rossoneri lo vogliono in prestito e aspetteranno fine mercato: il giocatore vuole Milano, c’è la sua volontà e per questo il Milan ha fiducia. Lo scambio Storari-Gabriel con il Cagliari è invece "congelato": le parti, dopo essersi viste a cena, si sono prese 24 ore. Il nodo sarebbe il diritto di riscatto di Gabriel.

Segnato sembra invece il destino di Manolo Gabbiadini, sempre meno azzurro: su di lui ci sono Wolfsburg e West Bromwich su tutti, come confermato oggi stesso dalle dichiarazioni del suo agente. Il Napoli chiede sempre 20/22 milioni, una richiesta che le pretendenti non hanno ancora esaudito. Un altro attaccante che potrebbe lasciare la Serie A è Kalinic: è stata però una giornata di stand-by nella trattativa con il Tianjin. A causa degli ostacoli posti dal governo cinese, l’offerta alla Fiorentina potrebbe essere più bassa, tra i 35 e i 38: sarebbe così decisiva la volontà del giocatore, a cui sono stati offerti quattro anni di contratto tra gli 8 e i 10 milioni netti a stagione. La Sampdoria è attiva sia sul fronte entrate che su quello delle uscite: i blucerchiati vogliono riscattare Djuricic dal Benfica e sono sempre interessati a Sabelli e ad Oikonomou, ma sul difensoore centrale il Bologna continua a fare muro. In uscita invece Krajnc verso il Frosinone e Pedro Pereira che preferirebbe il Bournemouth al Benfica. Dalla Samp al Genoa: sfumata la pista Sanogo dallo Young Boys, gli svizzeri hanno rifiutato l'offerta. Si valutano altre piste, con un tentativo fatto per Cataldi e Radovanovic: la Lazio però ha detto no, mentre il Chievo ha richiesto una cifra giudicata troppo elevata (4,5 mln). Intanto Ntcham domani tornerà in gruppo: niente ritorno al City. Sul fronte portiere, dopo l'infortunio di Perin arriverà un secondo che possa contendere a Lamanna il posto da titolare: un nome su tutti quello di Agazzi.

Il Bologna è molto vicino a Bruno Petkovic del Trapani, attaccante classe '94, e ha ricevuto un'offerta di 14 milioni dal Monaco per Masina. Lazio: sul fronte rinnovo-Biglia, c'è la volontà confermata da entrambe le parti di trovare un accordo. Per il Chievo obiettivo Sergio Araujo del Las Palmas se va via Floro Flores; il Braga ha chiesto Iemmello al Sassuolo (per giugno), mentre il Crotone lavora per Mbaye e Gnoukouri e deve fare i conti con il Bari per Budimir della Samp. Il Lorient ha chiesto Hertaux all'Udinese, bianconeri che discutono la risoluzione con Lodi. Il Pescara, dopo Gilardino, attende domani Cubas dal Boca Juniors. Infine il Palermo: non ci sono le condizioni per l'arrivo di De Zerbi, dunque Zamparini dovrà decidere se tenere Corini o trovare ugualmente un'altra soluzione. Palermo che intanto ha ufficializzato Stefan Silva.

SERIE B E LEGA PRO

Il Bari ha rinnovato con Micai e ceduto Kingsley Boateng all'Olimpia Lubiana, Roberto Insigne ha scelto il Latina e non la Ternana, che è invece vicinissima a Claiton del Crotone. L'Ascoli ha raggiunto l'intesa per il rinnovo con Cinaglia; il Frosinone ha ufficializzato l'arrivo di Mokulu, il Perugia quello di Brignoli e il Trapani quello di Fausto Rossi. Il Fano ha preso Melandri, mentre il Parma dopo aver presentato Scozzarella cerca di prendere Mammarella: se non dovesse farcela virerebbe su De Ceglie.



Condividi articolo su

Serie A